E' durata solo sei giornate l'avventura di Gennaro Gattuso sulla panchina del Palermo. L'ex centrocampista di Milan e Nazionale è stato sollevato dall'incarico dal vulcanico presidente Maurizio Zamparini dopo la sconfitta di Bari di ieri sera.

"Comunico con vero e profondo dispiacere di aver sollevato Gennaro Gattuso dall'incarico di allenatore responsabile della prima squadra. Resta il rammarico per la stima verso l'uomo e il suo grande impegno lavorativo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Abbiamo forse fatto un passo troppo lungo per la sua prima espeienza da tecnico, in una società esigente ed una piazza impegnativa come Palermo. I risultati ci hano dato torto" le parole del patron rosanero in un comunicato ufficiale arrivato intorno alle 11 di questa mattina.

Al posto di Ringhio è stato chiamato Giuseppe Iachini, uomo di polso e capitano del Venezia di cui Zamparini era presidente e proprietario a cavallo tra gli Anni Novanta e il nuovo secolo. Curiosità vuole che l'ex mister di Sampdoria e Siena fosse stata inizialmente la prima scelta per affrontare una dura stagione in Serie B e tentare il ritorno immediato nella massima serie dopo la bruttissima retrocessione dell'anno scorso, ma Iachini preferì glissare e rifiutare in attesa della chiamata, mai arrivata, di una squadra di serie A.

Il rapporto tra il vulcanico patron friulano e il tecnico calabrese, alla prima stagione da allenatore dopo una travagliata esperienza di mister-giocatore al Sion in Svizzera, era ormai logoro, con Zamparini che tacciava il gioco di Gattuso come prevedibile e senza fantasia. La sconfitta di Bari è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, e ha portato l'ex numero 8 del Milan, Campione del Mondo nel 2006, lontano dalla panchina del Renzo Barbera.

I migliori video del giorno

Questo per Zamperini l'esonero numero 52, e siamo adesso in una ironica situazione di parità (26 esoneri per parte) tra la presidenza al Venezia tra il campionato 88/89 e la stagione 2001/2002, e l'esperienza al Palermo che è iniziata nell 2002/2003 e che continua tutt'oggi. Paradossale la scorsa stagione, chiusa con la retrocessione in serie B, che ha visto i tre allenatori chiamati in causa Sannino, Malesani e Gasperini, succedersi i maniera alternata e decisamente grottesca tra loro. Con la speranza che il buon Beppe Iachini possa rimanere in Sicilia il più a lungo possibile.