L'Inter non finisce mai di stupire. Subito dopo lo svantaggio su rigore realizzato da Rossi, i nerazzurri, contro la ostica Fiorentina, non si sono mai disuniti, agguantando con Jonathan una vittoria importantissima che fa sognare i tifosi nerazzurri.

Mazzarri conferma la stessa formazione schierata nelle precedenti gare di campionato, con Palacio, unica punta ed Alvarez a supporto. A centrocampo ci sono Nagatomo e Jonathan sugli esterni, Guarin, Cambiasso e Taider a centro, in difesa il trio Campagnaro, Ranocchia, Juan Jesus.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Nella Fiorentina, priva di Gomez, Cuadrado e Pizzarro, Montella presente il solo Rossi in attacco.

Grande inizio delle due squadre. L' Inter prova subito con Nagatomo, ma il tiro del giapponese è neutralizzato da Neto.

La risposta viola all'11' con Rossi che impegna Handanovic, che blocca a terra. La partita è combattutissima. L'Inter gioca in velocità e soprattutto con le ripartenze. La Fiorentina manovra di più. Al 21' Joaquin con il destro costringe Handanovic alla deviazione in angolo. C'è poi Matia Fernandez a rendersi pericoloso, ma il tiro del giocatore viola termina di poco fuori. Gli ospiti quando affondano mettono in difficoltà i nerazzurri soprattutto sul versante destro d'attacco. Dopo poco la mezz'ora, Pasqual infortunato cede il posto a Marcos Alonso.

Nella ripresa, la Fiorentina prende decisamente l'iniziativa. Pericolosa però è l'Inter al 50' con Guarin che da fuori area costringe Neto a respingere di pugno in angolo. Nove minuti dopo la gara si sblocca. Juan Jesus commette fallo in area su Joaquin e l'arbitro indica il dischetto.

I migliori video del giorno

A trasformare è Rossi. Mazzarri, a questo punto, fa entrare Kovacic al posto di Taider. L' Inter cerca di organizzarsi, ma trova difficoltà. Guarin stanco cede il posto ad Icardi. Un minuto dopo cambio anche tra le fila viola: Rossi cede il posto a Ilicic. Al 72' i nerazzurri agguantano il pari con Cambiasso che stoppa di petto e con una girata a volo da pochi passi supera Neto. Raggiunto il pari, l'Inter, spinta dal pubblico, si porta in attacco, ma la Fiorentina in contropiede è pericolosa con un sinistro di Ilicic, parato stupendamente da Handanovic. Passano quattro minuti e la squadra di Mazzarri si porta in vantaggio: crosso delizioso di Ricky Alvarez per Jonathan che, con un doppio controllo supera Fernandez e con un bolide di destro batte Neto. Lo stadio esplode! L'Inter ora è incontenibile ed attacca a spron battuto. Pereira tenta il tiro, ma il portiere viola salva in angolo.

All'88' Kovacic crossa in area, respinge Neto, riprende Cambiasso che manda fuori da posizione favorevole. La gara poi si conclude con l'ultimo brivido per i tifosi nerazzurri, con una stupenda parata di Handanovic su tiro di Ambrosini. Poi il pubblico nerazzurro può festeggiare. Lo stadio esplode. L'Inter agguanta il secondo posto, insieme a Juventus e Napoli.  

Inter - Fiorentina    2 - 1

Marcatore: Rossi su rig ( F), 72' Cambiasso ( I ), 84' Jonathan ( I )