E' stato l'antipasto della quinta giornata di Serie A: Udinese-Genoa ha dato inizio al turno infrasettimanale che si concluderà giovedì 26 maggio con Inter-Fiorentina. A decidere la gara, l'autogol di Emanuele Calaiò: l'attaccante è stato sfortunato protagonista di una deviazione nella propria porta su una punizione di Di Natale.

Tra i migliori in casa friulana, c'è proprio il numero 10: oltre all'autogol propiziato, Di Natale era stato tra i più pericolosi durante la prima frazione.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Buona la prova di Heurtaux e Naldo, oltre quella del Mago Maicosuel, bravo a muoversi non dando punti di riferimento sulla trequarti.

Nel Genoa arrivano conferme da Vrsaljko, autore di un'altra prova convincente.

Deludenti soprattutto gli attaccanti: a turno Gilardino, Konaté e Calaiò non sono riusciti ad aiutare la squadra di Liverani a gestire il pallone nella metà capo avversaria.

Dubbi sul gol risolti stamane dalla Gazzetta: sul tiro-cross da punizione di Di Natale la deviazione di Calaiò è stata giudicata decisiva, generando quindi il malus per l'attaccante genoano.

Udinese (3-5-2): Kelava 6; Heurtaux 6,5, Danilo  6, Naldo 6,5; Basta 6, Badu 6, Allan 6, Pereyra 6 (86' Lazzari sv), Gabriel Silva 6; Maicosuel 6,5 (53' Muriel 6), Di Natale 6,5 (90' Zielinski sv). All. Guidolin 6

Genoa (3-5-2): Perin 6; Gamberini 6, Portanova 6, De Maio 6; Vrsaljko 6,5, Cofie 6, Lodi 5,5, Bertolacci 5,5 (67' Biondini 5,5), Antonini 5,5 (83' Stoian sv); Konaté 5,5 (62' Calaiò 5), Gilardino 5. All. Liverani 5

Marcatori: 79' Calaiò autogol (G)

Ammoniti: Antonini, Lodi (G), Di Natale, Portanova (U)