Con il pirotecnico posticipo dell'Olimpico di Torino tra i granata e l'Inter di Mazzarri terminato 3-3, si è conclusa l'8^ giornata di Serie A, nella quale spiccano i successi di Roma, sempre capolista a punteggio pieno, e Fiorentina 4-2 in rimonta alla Juventus. Da contraltare a questi exploit, c'è da registrare l'ennesimo K.O. del Catania (2-1 a Cagliari) che è costato la panchina a Rolando Maran.

Gli etnei questa mattina, con un comunicato stampa, hanno ufficializzato l'esonero del tecnico Rolando Maran e nello stesso tempo hanno dichiarato che la panchina dei rosso azzurri è stata affidata a Luigi De Canio.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Strano destino, quello del tecnico lucano, spesso costretto a subentrare in situazioni critiche di classifica, ma che in estate non ottiene quasi mai una panchina. Il Catania naviga in acque bassissime ma ha nella rosa una qualità eccelsa, nei vari Castro, Barrientos e Berghessio, tale da agguantare la salvezza a fine campionato.

De Canio quest'oggi dirigerà il primo allenamento e già da domenica prossima, al Massimino, contro il Sassuolo di Eusebio Di Francesco, cercherà di ottenere l'intera posta in palio.

L'ottava giornata della massima competizione ha restituito ai posteri altre due panchine molto roventi, si tratta di quella del Bologna sconfitto 2-1 nel derby con il Sassuolo e della panchina della Lazio, che ha perso con il medesimo risultato a Bergamo. Stefano Pioli e Vladimir Petkovic rischiano grosso e se la tendenza negativa non sarà invertita nella prossima giornata, probabilmente presto avremo altri avvicendamenti in panchina.

L'ultima chance per il tecnico dei bolognesi, fanalini di coda in solitaria, sarà lo scontro salvezza del Dall'Ara contro il Livorno. Pioli è consapevole di giocarsi tutto e si affiderà al solito Alessandro Diamanti per salvare la sua panchina.

I migliori video del giorno

Petkovic sembra aver smarrito il bandolo della matassa, questa Lazio è lontana parente di quella che l'anno scorso ha trionfato in Coppa Italia. Dopo il K.O. di Bergamo è trapelata la voce delle dimissioni, smentite dalla società e dallo stesso tecnico, ma è chiaro che la situazione non è delle migliori in casa biancoceleste e se la squadra non dovesse uscire vittoriosa dal match di Europa League contro il Limassol, il tecnico rischia davvero l'esonero.