In vista della gara che il Milan dovrà affrontare contro il Chievo, match valido per la 12esima giornata di campionato, Massimiliano Allegri fa il punto della situazione sul momento difficile che sta attraversando la sua squadra, sulle scelte tecniche e sui vertici societari.

Cosa ne pensa di Matri?: “Credo che Alessandro si stia impegnando per dare il massimo ed aiutare i compagni durante le gare. È vero che ha sbagliato diversi gol ma è anche vero che a Parma è entrato e ha fatto gol. Gli manca qualche pallone da mettere dentro ma quello che gli dico lo fa. Deve rimanere sereno e non deve sentire la pressione e la responsabilità da parte di nessuno come del resto accade con gli altri giocatori. Il maggior responsabile di tutto sono io”.

Quali sono i vostri obiettivi ora?: "In questo momento non posso dire niente. Io e la squadra non pensiamo né al terzo posto e ne all’Europa League. L’unico obiettivo per ora è quello di superare il turno di Champions League. Dobbiamo pensare soprattutto alla vittoria”.

Si parla di Chievo- Milan: “Fisicamente siamo messi bene ora l’unica cosa che conta è ritornare alla vittoria. In campionato dobbiamo ribaltare la situazione e fare un bel risultato a Verona. La formazione? Ancora non l’ho definita del tutto ma sto preparando al meglio questa gara. Dobbiamo sapere che troveremo un Chievo in forma nonostante i risultati negativi. La vittoria risolleverebbe il morale di tutti noi e dei nostri tifosi che sono sofferenti in questo momento e che ci stanno sostenendo".