Peggior partita non poteva capitare ad un Milan che dopo ben 28 anni vede sulla graticola addirittura Adraiano Galliani, artefice di innumerevoli notti magiche di Champions. Ma stavolta la situazione del Diavolo pare quanto mai problematica, sprofondato in una crisi di risultati che pare irreversibile e che ha portato appunto a mettere in discussione l'organigramma societario. La giovane Berlusconi, Barbara, pare intenzionata a colpire duro e le poltrone di Braida, Galliani ed altri iniziano a traballare.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Champions League

Per contro stanno scaldando i motori Clarence Seedorf e Paolo Maldini. Le dichiarazioni della giovane Berlusconi hanno trovato positivo riscontro in buona parte della tifoseria, preoccupata dai deludenti risultati (marcia da retrocessione) e dai buoni intenti che animano l'altra metà del cielo milanese, con l'Inter pronta ad immettere nel prossimo calciomercato i dollari indonesiani di Thohir.

Per tanto l'attualità sportiva di giornata vede una vigilia di fibrillazione per il Milan, che in casa del Barcellona rischia ora più che mai una debacle totale; possiamo solo immaginarci cosa potrebbe accadere se il Diavolo dovesse tornare dalla Spagna con una goleada subita. E le previsioni su come finirà l'incontro sono scandite da numeri altrettanto impietosi: il Barcellona guida la Liga con 11 vittorie e un pareggio al suo attivo, con 34 reti segnate e solo 7 subite. Il Milan fin qui ha totalizzato in campionato solo 3 vittorie, altrettanti pareggi e ben 5 sconfitte, subendo addirittura 19 gol e segnandone 17. Dati che fanno riflettere; poi possiamo mettere in conto gli infortuni, troppi e troppo frequenti, il caratteraccio di Balotelli, le problematiche personali di Berlusconi e chi più ne ha più ne metta.

I migliori video del giorno

Resta il fatto che per il Diavolo si preannuncia una notte d'inferno.