Il Napoli di Rafael Benitez, uscito dalla coppa Uefa Champions League nonostante la vittoria contro l'Arsenal 2-0 e 12 punti realizzati, cosa mai accaduta prima, ha l'immediata possibilità di riscatto in Campionato con il match contro il grande ex Walter Mazzarri.

La partita contro l'Arsenal è stata davvero commovente, i partenopei dovevano vincere 3-0 per approdare agli ottavi senza attendere notizie positive da Marsiglia, le notizie dalla Francia non sono state buone e il 2-0 rifilato agli inglesi è stato vano. Resta la grande prestazione della squadra che non ha neanche subito gol, una rarità nelle ultime partite.

Domenica sera al San Paolo arriva l'Inter di Mazzarri, il posticipo della 16^ giornata promette diversi gol e molto spettacolo.

Benitez non è abituato a piangersi addosso e sa che in Campionato bisogna tornare a vincere, dopo il mezzo passo falso contro l'Udinese, per non far prendere il largo alla Juventus e alla Roma. Non sarà facile avere la meglio dei nerazzurri, ma il Napoli ha il dovere morale di provare a ottenere i tre punti in palio.

Questa dovrebbe essere la probabile formazione iniziale anti - Inter scelta da Benitez: (4-2-3-1) tra i pali dovrebbe rientrare Reina; in difesa ci sarà il rientrante Britos, con Albiol, Maggio e Revellier; a centrocampo agiranno Berhami, e Inler, le tre mezze punte saranno Callejon, Mertens e Pandev, con Insigne e il possibile rientrante Hamsik pronti a subentrare, il centravanti sarà naturalmente Gonzalo Higuain

Anche l'Inter di Mazzarri ha bisogno di una vittoria, che consentirebbe l'aggancio in classifica proprio ai partenopei.

Anche i nerazzurri vengono da un mezzo passo falso casalingo, il 3-3 contro il Parma, e cercheranno in tutti i modi di ottenere l'intera posta in palio.

Ecco le possibili scelte di Mazzarri per la probabile formazione iniziale contro gli azzurri: (3-5-2) Handanovic tra i pali; linea difensiva composta dall'ex Campagnaro e da Juan Jesus e Rolando, favorito su Ranocchia; A centrocampo sulle fasce agiranno Jonathan e Nagatomo, centralmente Kovacic, Alvarez e Cambiasso; il duo d'attacco sarà composto da Guarin e Rodrigo Palacio.