La Juventus che verrà - quella del futuro che non vuole smettere di vincere - si sta già costruendo ora, e nel taccuino di Marotta e Paratici figurano almeno due nomi di giovani talenti; uno milita già nel nostro campionato. Si tratta di Josè Mauri, classe '96 e gioca nel Parma dove ha già stupito tutti a partire dal tecnico della prima squadra, ovvero Roberto Donadoni.

Mauri viene dall'Argentina ed è una scoperta di Antonello Preiti, responsabile dell'area tecnica del Parma. La società ducale a questo centrocampista completo non intende certo rinunciare. Visione di gioco, lancio lungo, furbizia e cattiveria agonistica; Donadoni lo ha aggregato in prima squadra per crescere e studiare i campioni come Cassano e Amauri.

La Juventus lo ha messo nel mirino, ma al momento nega un interessamento. Intanto si parla sempre più insistentemente di uno scambio con Giovinco.

Ginter? Forse. Ma intanto il Manchester l'ha messo nel mirino. A Berlino c'è un ragazzo biondo, dal carattere forte e dai piedi buoni. Gioca in Bundesliga, con la maglia dell'Hertha Berlino, dove già non ha mancato di mettersi in luce. Matthias Ginter nel match contro il Friburgo non ha mancato di far parlare di sé, vincendo alla grande il duello col bomber colombiano Ramos.

La Juventus lo sta seguendo da tempo, ma deve fare attenzione: sugli spalti di Berlino, a vedere la partita c'era David Moyes, inviato dal Manchester United. E' andato a visionare Ginter?

Probabile, ma certo la Juve non si lascerà soffiare tanto facilmente il giovane talento tedesco.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!