Nel testa coda del posticipo di Serie B, si affrontavano al Menti di Castellammare di Stabia, i padroni di casa della Juve Stabia fanalino di coda e la capolista Palermo.



Per i campani, la salvezza sembra una chimera e dopo due anni di cadetteria, il ritorno in Lega Pro a fine stagione sembra essere l'unica certezza di una stagione disastrosa fino a questo punto col doppio avvicendamento in panchina Braglia-Pea, col ritorno di Braglia. Dall'altra parte, c'erano le motivazioni del Palermo di tornare subito in Serie A.





La partita si chiude già nel primo tempo ed è netta la differenza tecnica tra le due squadre. Il Palermo apre subito le marcature al 4' con Bolzoni, che lasciato totalmente solo dalla difesa immobile delle Vespe insacca con un colpo di testa su cross di Vazquez. Al 13' il Palermo raddoppia ancora con Bolzoni, che è bravo a trovare il tap in vincente da pochi passi dopo una mischia nell'area di rigore campana. Al 33' Vazquez trova il gol personale dopo l'assist a Bolzoni per il gol del vantaggio, con un bel tiro dal limite dell'area e sigla il 3-0 con cui si chiude la prima frazione.





Nella ripresa col risultato in ghiaccio, non succede nulla e il Palermo si permette il lusso di restare a guardare e mantenere il controllo del gioco di fronte alla totale sterilità offensiva dei padroni di casa che quest'oggi non sono praticamente scesi in campo.



Il Palermo resta capolista e ottiene altri tre punti fondamentali per la promozione mentre la Juve Stabia resta sempre ultima e sconsolata in fondo alla classifica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto