La sconfitta interna con l'Atalanta potrebbe avere strascichi non da poco nella prosecuzione del rapporto professionale fra Walter Mazzarri e l'Inter. Dopo la brutta prova di domenica 23 marzo, il presidente Thohir è intervenuto facendo sentire la sua voce, puntando il dito sulla pessima prestazione della squadra e di alcuni calciatori in particolare.

Ma su tutto, il magnate indonesiano pare non abbia gradito l'ennesimo passo falso della squadra nerazzurra a San Siro. Dopo le varie delusioni (pareggi evitabilissimi) con Sampdoria, Parma, Chievo e Catania - solo per citarne alcune - il neo presidente interista si aspettava di proseguire sulla scia dei risultati positivi fatti registrare nelle settimane precedenti. Invece è arrivato un nuovo scivolone casalingo e, contro un'Atalanta che non ha più nulla da chiedere al campionato, ci si aspettava come minimo che l'Inter facesse valere le sue motivazioni per strappare un posto nella prossima Europa League.

Proprio l'Europa League potrebbe essere lo spartiacque del rapporto Mazzarri - Inter. Senza qualificazione europea, quasi sicuramente il tecnico toscano verrà messo alla porta: Thohir ha chiaramente chiesto l'Europa, la Champions League è inarrivabile, anche se, conti alla mano, se la squadra non avesse perso così tanti punti per strada, avrebbe certamente potuto creare qualche fastidio in più al Napoli terzo in classifica.

Il responsabile di questi risultati deludenti, non può essere altri che Walter Mazzarri, tra l'altro segnalato anch'egli piuttosto nervoso con i suoi ragazzi, per la sufficienza con cui sono scesi in campo contro l'Atalanta. Giovedì 27 marzo, nel posticipo del turno infrasettimanale della Serie A, Thohir sarà in tribuna a San Siro per assistere a Inter - Udinese, aspettandosi solo ed esclusivamente una vittoria. Il presidente incontrerà anche Mazzarri, ma a questo punto non è per niente certo che sarà l'allenatore di San Vincenzo colui al quale verrà affidato il progetto di ricostruire un'Inter in grado di tornare a competere per le zone altissime della classifica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto