La vena di Toni e del Verona si è definitivamente esaurita? La sconfitta della Sampdoria contro l'Atalanta è stata solo un incidente di percorso? Senza nulla togliere al lavoro fatto fin qui da Mandorlini sulla panchina dell'Hellas e da Mihajlovic su quella della Sampdoria di sicuro le due squadre si sfidano per la 29esima giornata del campionato di Serie A con qualche risposta da dare. Il Verona non segna da 315 minuti: e possiamo parlare di record stregato, visto che ne manca solo uno per arrivare a quella quota 44 che a tutt'oggi è il miglior risultato offensivo della squadra scaligera in un campionato: primato che resiste dal 1957/58 quando il cannoniere fu Emanuele Del Vecchio con tredici reti.

Molto tempo prima di Elkjaer e Galderisi, ma anche di Gianni Bui e Domenico Penzo che sono i migliori marcatori in Serie A nella storia dell'Hellas con con 15 centri.

La pesante sconfitta di Bergamo ha dato qualche motivo di riflessiojne a Mihajlovic che in settimana ha parlato chiaro. "Ci giochiamo molto nella programmazione della prossima stagione…." come dire che lui della conferma è quasi certo. Alcuni giocatori forse no. La Samp recupera Gastaldello e probabilmente rinuncerà ad Eder con qualche cambiamento tattico rispetto a Bergamo.

Nessuna novità sostanziale nel Verona con una squadra quasi completamente confermata che vedrà o Jankovic o Martinho a supporto di Toni e Iturbe.

La Samp non batte il Verona in Serie A dal settembre 1991: Verona in serie positiva contro i blucerchiati con tre pareggi e una vittoria. Un solo successo dei veronesi a Genova nel 1972. Mihajlovic non ama il pareggio: in sette partita la X non è mai uscita sulla ruota dei blucerchiati con quattro vittorie e tre sconfitte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto