La Juve espugna Lione e si candida prepotentemente per le semifinali dell'Europa League. I bianconeri giocano per 60 minuti una partita di contenimento, rischiando è vero poco, ma non dando spettacolo. Nelle partite di coppa, fuoriesce sempre la solita Juve timorosa e senza personalità. Conte dovrà lavorare molto sotto l'aspetto psicologico se vuole raggiungere buoni risultati in campo internazionale.

Fatica sopratutto il centrocampo dove Pirlo, marcato a uomo, non riesce ad incidere come normalmente sa fare. Deludente anche Marchisio che, ormai da tempo, non è più brillante. Partecipa poco alle azioni e le sue conclusioni a rete sono sempre più rare.

Serata poco brillante anche per Pogba. Il ragazzo sembra un po' distratto dalle continue voci di mercato. Si è avvertita moltissimo la mancanza di Vidal : la sua furia agonistica, i suoi inserimenti in attacco sempre pericolosi, la sua grinta .

Davanti Tevez si batte come un leone per tornare a segnare in una coppa europea ma pure questa volta resta in bianco. Nella ripresa obbligato ad uscire per infortunio che speriamo di lieve entità. Osvaldo, che si impegna sempre molto ma ancora non ha entusiasmato i tifosi bianconeri, non arriva a conclusioni degne di nota. Forse sarebbe stato meglio far giocare Lliorente che meglio, almeno per ora, si integra con Tevez.

Per la difesa serata impegnativa ma senza affanni.

I difensori meritano tutti la sufficienza. Bonucci , ieri sera impegnato a far ripartire la squadra, visto il marcamento a zona su Pirlo fatto con successo dai francesi, ha realizzato una bellissima rete. Se fosse più attento ed incisivo nei disimpegni sarebbe un grande giocatore.

In una serata che di positivo ha dato solo il risultato, cosa comunque di primaria importanza, si sono avute tre cose positive.

Asamoah apparso anche ieri sera in grande spolvero, continua a stupire per la sua freschezza agonistica. Conte ha azzeccato i cambi con lo sostituzione di Tevez (infortunato) e Osvaldo con Vucinic e Giovinco, Vucinic si è letteralmente mangiato una ghiotta occasione per andare in rete, tuttavia ha giocato un ottimo spezzone di gara tenendo alta la squadra con giocate molto raffinate che lui sa fare (purtroppo alternate a momenti di assoluta distrazione) essendo dotato di grandi qualità tecniche.

La nota assolutamente positiva è stata la prestazione di Giovinco che ha giocato in modo brillante e continuo sfruttando le sue doti tecniche.

Nell'ultima mezz'ora, la Juve ha legittimato la vittoria giocando con più incisività e brillantezza , sempre proiettata nella metà campo avversaria. Un ringraziamento va a Bonucci per la bella rete che permette alla Juve di affrontare l'incontro di ritorno con tranquillità. L'importante sarà affrontare la partita di ritorno con attenzione senza sottovalutarla. Siamo certi che comunque ci penserà Conte a tener all'erta tutta la truppa. Per ora va bene così, avanti Juve!

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!