Il campionato italiano va in archivio ma a ben guardare non manca poi molto al 12 giugno 2014, una data storica perché coincidente con l'inizio degli attesissimi Mondiali Brasile 2014 che, come risaputo, quest'anno saranno particolarmente suggestivi, perché giocati in terra brasiliana, dove la gente mangia pane e pallone, anche se per noi italiani questo comporterà diversi problemi per assistere alle gare trasmesse in Italia nelle ore notturne, per via del particolare fuso orario che nemmeno gli straordinari progressi dei moderni massmedia può contrastare.

I gironi eliminatori sono otto, vediamo di seguito quali:

A - Brasile, Croazia, Camerun e Messico.

Per i verdoro la strada è in discesa. Si prevedono goleade.

B - Spagna, Olanda, Cile, Australia. Olanda-Spagna è tra gli incontri sulla carta più spettacolari dell'intero torneo.

C - Colombia, Grecia, Costa D'Avorio, Giappone. Girone equilibrato e per questo di estremo interesse. Attenzione ai grandi progressi fatti registrare dal calcio tutta rapidità del Sol levante, anche grazie al lavoro di Alberto Zaccheroni.

D - Uruguay, Inghilterra, Costa Rica e Italia. Sicuramente poteva andarci meglio. Contro Uruguay e inglesi sarà davvero dura perché entrambe le squadre ci hanno sempre messo in difficoltà dal punto di vista tattico. Perdere all'esordio sarebbe un problema letale per la nostra classifica e questo è motivo di grande preoccupazione per lo staff azzurro.



E - Svizzera, Francia, Ecuador, Honduras. Una passeggiata di salute per i galletti d'Oltralpe, non c'è che dire. Solo due comparse Ecuador e Honduras.

F - Argentina, Bosnia, Nigeria, Iran. Anche qui tutto facile per l'Argentina testa di serie con un Leo Messi in più al proprio arco. Inutile dire che gli argentini sognano la clamorosa affermazione nella terra dei rivali di sempre in questi Mondiali Brasile 2014.



G - Germania, Portogallo, Ghana e Usa. Raggruppamento con qualche insidia di troppo per la corazzata tedesca.

H - Belgio, Algeria, Russia, Corea del Sud. Dal girone H è lecito aspettarsi qualche sorpresa. Attenzione al gioco frenetico dei coreani.

Dove si gioca:

Gli incontri saranno giocati in queste storiche sedi già teatro di partite indimenticabili: Belo Horizonte, Brasilia, Porto Alegre, Recife, Rio de Janeiro, Salvador de Bahia, San Paolo, Cuiabà, Curitiba, Fortaleza, Manaus, Natal.

Inutile dire che tutti gli impianti sono stati rimessi a nuovo.

L'esordio:

Il capitolo primo dei Mondiali vedrà come sempre in campo i padroni di casa che non dovrebbero tribolare più di tanto per ridurre a miti comparse gli avversari croati. Già in Confederation Cup il Brasile ha chiarito il suo enorme potenziale soprattutto in fase offensiva, potendo disporre dei vari Neymar (attesa stella della manifestazione) e Fred, autentico ballerino prestato al calcio.

La prima partita degli Azzurri di Prandelli sarà giocata il 14 giugno 2014. Una gara già molto attesa. L'undici italiano se la vedrà con l'Inghilterra con orario d'inizio 24:00 in Italia. Pronostico assai difficile ma a ben guardare i 22 in campo potrebbero anche accontentarsi di un pari per "tirare a campare".

Le altre partite del Mondiale brasilero che ci aspettano sono le seguenti: il 20 giugno alle 18:00 siamo attesi dalla Cenerentola Costa Rica e il 24 giugno alle 18:00 la nostra sorte sarà verosimilmente decisa nel match con l'Uruguay, squadra piena di calciatori che militano o hanno militato nella serie A italiana.

Segui la nostra pagina Facebook!