Lo avevamo anticipato. La Juventus che verrà dipende soprattutto dal futuro di due protagonisti bianconeri: Paul Pogba ed Antonio Conte. Se il centrocampista francese, dopo l'intervista a La Stampa, ha giurato amore per la Juventus, per Conte sarà fondamentale il vertice che avrà luogo questa sera, nel quale incontrerà il presidente Andrea Agnelli e Beppe Marotta. Ma procediamo con ordine.

"Futuro? Che senso ha parlarne? Non ho mai chiesto o pensato ad una cessione. Ho un contratto con la Juve: di cosa stiamo parlando? Real e il Manchester United sono grandi squadre, al pari della Juve. Vorrei il quarto scudetto consecutivo, non sarebbe male".

Pogba dixit. Inoltre nel corso dell'intervista nega anche la telefonata di uno dei suoi idoli, ovviamente, Zinedine Zidane.

Intanto potrebbero approdare a Torino due ex compagni di Pogba ai tempi del Manchester United. Manca infatti solo l'ufficialità per l'acquisizione di Patrice Evra e del portoghese Nani. Ben avviata anche la trattativa con Alexis Sanchez che è andato a trovare Arturo Vidal, dopo che il cileno si è sottoposto all'intervento al menisco. Il capitale potrebbe arrivare dalla cessione di Ciro Immobile al Borussia Dortmund. L'attuale capocannoniere della Serie A piace parecchio a Jurgen Klopp che ha offerto 18 milioni, i bianconeri ne chiedono 20 (di cui solo 10 andrebbero alla Juve perché Immobile è a metà con il Torino) o l'inserimento di Marco Reus.

Occhio però anche all'Atletico Madrid, che se dovesse cedere Diego Costa, si fionderebbe su Immobile scatenando così una vera e propria asta.

Capitolo Conte, è il giorno della verità. Il condottiero bianconero vuole rinnovare profondamente la rosa a sua disposizione, vuole acquisti importanti e forse anche il cambio di modulo dal 3-5-2 al 4-3-3. Tutti argomenti che sottoporrà agli occhi di Marotta ed Agnelli. Non è la prima volta che Conte, a fine stagione, ha un confronto con la società, ma sicuramente è l'anno in cui più si vocifera di un suo addio. Si ha però la netta sensazione che se il tecnico salentino rinnovasse, è per un progetto a lungo termine, un triennale per rimanere ben saldo sulla panchina della Juventus, di cui lui è il primo tifoso!
Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!