Archiviata la vittoria del campionato da parte della Juventus, la Serie A ha ancora molto da dire in chiave salvezza, con cinque squadre che lottano per riuscire ad ottenerla.

Lotta salvezza - Sono cinque le squadre impegnate per non retrocedere, a partire dal Sassuolo quintultimo in classifica con 31 punti fino ad arrivare al Livorno ultimo con soli 25 punti e già quasi condannato a tornare in cadetteria; analizziamo l'andamento delle squadre nelle ultime giornate per capire le loro possibilità di salvezza.

Sassuolo - Il ritorno di Di Francesco ha fatto la differenza per la squadra nero-verde, dal suo ritorno datato 3 Marzo, infatti, la squadra ha cambiato mentalità e ha fornito prestazioni sempre migliori, con l'invidiabile ruolino di marcia di tre vittorie, un pareggio e una sola sconfitta (contro la Juventus peraltro); nelle ultime due giornate di campionato dovrà vedersela contro un Genoa senza motivazioni al Mapei Stadium e contro il Milan, probabilmente ancora in lotta per un posto in Europa, a Milano; la sfida contro il Genoa potrebbe essere la chiave di volta del campionato, una vittoria dovrebbe garantire la permanenza in massima serie, se non arrivasse trovare punti a Milano con questo Milan sarebbe difficile.

Chievo Verona - La squadra allenata da Corini non sta attraversando un bel periodo nonostante la buona forma di Alberto Paloschi, nelle ultime cinque giornate è riuscita a vincere solo contro il Livorno, uscendo sconfitta nelle altre partite.

Anche per loro sarà molto importante la prossima partita; in Sardegna, infatti, i gialloblù andranno a far visita al Cagliari, che dall'ultima partita contro il Napoli sembra che sia già in vacanza; i veneti dovranno per forza fare la partita della vita, perché nell'ultima di campionato ospiteranno l'Inter di Mazzarri in lizza per l'Europa League.

Bologna - La squadra emiliana è in crisi nera, l'ultima vittoria risale a più di un mese fa (1-0 contro il Cagliari), la tifoseria è in polemica da mesi con la dirigenza, dopo lo smacco della cessione di Diamanti a mercato chiuso; il giocatore ora al Guangzhou sarebbe senz'altro stato utile nella corsa alla salvezza, invece nessuno è riuscito a caricarsi sulle spalle la squadra dopo l'addio del capitano.

La situazione non è semplice nemmeno guardando le prossime giornate, la prossima partita sarà decisiva, in quanto ci sarà lo scontro diretto contro il Catania, certamente in forma migliore, con l'ultimo, eventuale appello all'Olimpico contro la Lazio.

Catania - Nonostante il campionato sia stato davvero disastroso i siciliani possono ancora farcela, l'ottima vittoria contro la Roma ne è un esempio lampante, dimostra l'orgoglio e la voglia di una squadra che non si è ancora arresa.

Come già detto la prossima partita sarà fondamentale, se il Catania riuscisse a portarsi a casa la vittoria supererebbe il Bologna in classifica portandosi al terzultimo posto, a quel punto, contro l'Atalanta al Cibali, serve comunque la partita della vita per riuscire quantomeno a sperare, se il Catania riuscisse a salvarsi comunque avrebbe quasi del miracoloso.

Livorno - i soli 25 punti in classifica indicano che manca solo l'ufficialità data dalla matematica per condannare il Livorno, la vittoria manca da due mesi ormai (vittoria per 2-1 a spese del Bologna) e il calendario non da una mano visto che la squadra di Davide Nicola dovrà prima vedersela contro la Fiorentina, per poi chiudere contro il Parma in trasferta.

Il Livorno è condannato a vincere e sperare in una serie clamorosa di risultati negativi per le squadre che lo precedono in classifica per sperare ancora, qualcosa di almeno improbabile.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!