Balotelli rompe il silenzio e risponde alle critiche. L'attaccante della Nazionale criticato sia dai compagni di squadra che dalla stampa nazionale ha risposto attraverso un post pubblicato su Instagram. Secondo le indiscrezioni che trapelano dal ritiro della Nazionale in Brasile, al momento il centravanti del Milan sembrerebbe essere stato isolato all'interno del gruppo. Già ieri sera dopo la sconfitta con l'Uruguay, il calciatore aveva abbandonato lo spogliatoio ed era salito sul pullman che doveva accompagnare la squadra in aeroporto per il rientro in hotel, senza aspettare - insieme al resto dei compagni - all'interno dello spogliatoio stesso per un punto sulla situazione.

Le intervista del post partita di Buffon e De Rossi avevano fatto pensare ad una spaccatura all'interno del gruppo. Anche se non erano stati fatti nomi, le allusioni ai "giovani che avrebbero dovuto fare e non hanno fatto" facevano pensare a Balotelli. Stamattina tutta la stampa nazionale ha bocciato la prestazione sportiva e comportamentale che il calciatore ha espresso durante la gara di ieri. Sentendosi probabilmente additato come la causa principale del tracollo sportivo italiano e prendendo spunto da un video, postato sullo stesso Instagram, di un "tifoso" che lo accusava di non essere italiano, Balotelli ha risposto con un post in cui scarica tutta la sua rabbia.

"Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano.

L ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso . Si magari potevo fare gol con la costa rica avete ragione ma poi? Poi qual'è il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente.( a livello caratteriale) quindi cercate un'altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta.

Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro " fratello" . MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?"

Parole sicuramente forti quelle usate dall'attaccante.

Ancora una volta però Balotelli pensa che le critiche arrivino per il colore della sua pelle. Sicuramente qualcuno poco intelligente potrà fargliene una colpa ma la maggior parte, se non la quasi totalità, degli italiani non tollerano più i suoi comportamenti, i suoi vittimismi, indipendentemente dal colore della pelle, come farebbero con qualsiasi altra persona di qualunque razza e nazionalità.

Segui la nostra pagina Facebook!