L'Italia ha giocato 32 volte contro la Germania ed il tabellino di tali incontri è veramente impietoso per i tedeschi: 15 vittorie azzure, 10 pareggi e solo 7 vittorie della Germania.

Inoltre la Germania non è mai riuscita a vincere contro l'Italia nei tornei mondiali ed europei e non riesce a vincere una partita contro l'Italia, neppure in amichevole, dal 1995.

Non ha caso la nostra nazionale di calcio è, per i tedeschi, "il più grande incubo calcistico": il Presidente della Federazione Calcistica della Germania (DFB) Wolfgang Niersbach ritiene, non a caso, che un incontro con l'Italia, anche se amichevole, non debba essere considerato soltanto una partita, ma una competizione per "il prestigio e l'onore".

Pubblicità
Pubblicità

Viste ormai tutte le squadre ai Mondiali brasiliani (manca solo il Belgio, ma non crediamo sia una reale pretendenete al titolo) è evidente come la Germania sia stata quella che vincendo ha convinto più di tutte, per organizzazione di gioco, equilibrio tattico, qualità tecnica ed individualità.

Gioco rapido e veloce, immeditate verticalizzazioni, grande bomber oltre alle note qualità teutoniche nel gioco aereo: insomma una bella squadra.

Non solo, ma nelle competizioni che contano la Germania non si smentisce mai ed infatti è una delle Nazionali di calcio più forti e titolate della storia.

Pubblicità

Si è aggiudicata per tre volte sia i campionati mondiali sia quelli europei; nelle medesime competizioni è giunta a disputare la partita finale rispettivamente sette e sei volte: in entrambi i casi si tratta di un record. Inoltre è arrivata tra le prime quattro per dodici volte al Mondiale ed otto volte all'Europeo, anche in tali casi si tratta di un record; ai campionati europei vanta altresì il maggior numero di partecipazioni, undici. Complessivamente è la nazionale europea con il maggior numero di presenze e di partite disputate nelle due massime competizioni, e la compagine europea con la migliore continuità di risultati in queste due competizioni.

A livello continentale condivide il record di vittorie (tre) con la nazionale spagnola, mentre nel mondiale è attualmente la nazionale con il maggior numero di partite disputate in assoluto: ad oggi ben 100 partite!

Quindi immaginiamoci che bella finale: Italia contro Germania.

Nel solco delle mitiche e per noi sempre vincenti partite consegnate alla storia: la semifinale dei mondiali messicani del 1970, terminata con l'epico 4-3 per l'Italia, dopo 120 minuti di poesia del calcio; la finale del mondiali spagnoli del 1982, terminata con roboante 3-1 per l'Italia; la semifinale del mondiale tedesco del 2006, terminata 2-0 per l'Italia, che poi vinse quella Coppa del Mondo; la semifinale dell'europeo del 2012, terminata 2-1 per l'Italia.

Oggi peraltro e non a caso ricorre l'anniversario della mitica sfida che mercoledì 17 giugno 1970, alle 18 (mezzanotte ora italiana), si disputò allo stadio Atzeca di Città del Messico: la semifinale della Coppa del Mondo di calcio, Italia-Germania 4-3, la partita destinata ad entrare nella storia e a diventare un mito. Considerata e votata come la partita del secolo, quella partita è tuttora impressa in targa commemorativa istallata nello stadio che ne fece da teatro e così recita:

"El Estadio Azteca rinde homenaje a las selecciones de Italia (4) y Alemania (3) protagonistas, en el Mundial de 1970, del PARTIDO DEL SIGLO.

Pubblicità

17 de junio de 1970". Traduco anche se non ce ne sia bisogno: "Lo Stadio Azteca rende omaggio alle squadre di Italia (4) e Germania (3), proatagoniste, nella Coppa del mondo del 1970, della PARTITA DEL SECOLO. 17 giugno 1970".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto