La Serie A di calcio tornerà dal 30-31 agosto con il campionato 2014-2015, il 16esimo della storia con la formula a 20 squadre. In accordo con un'infografica della Panini Digital, pubblicata sul sito Internet della Lega di Serie A, ai nastri di partenza tutte le squadre messe insieme nella loro storia hanno vinto ben 94 scudetti, dei quali ben 66 conquistati da Juventus (30), Milan (18) ed Inter (18).

Le Regioni maggiormente rappresentate nella stagione 2014-2015 saranno la Lombardia con Milan, Inter ed Atalanta, e l'Emilia-Romagna con il Cesena neopromosso, il Parma ed il Sassuolo. I bomber in attività più prolifici, pronti per un'altra stagione di successi nella massima serie, sono Francesco Totti con 235 reti, lontano ma non troppo da Piola, ad oggi il più grande goleador di tutti i tempi per il calcio italiano con 274 gol.

Il secondo bomber più prolifico in attività è l'attaccante Di Natale dell'Udinese con 193 reti, e poi la punta Luca Toni dell'Hellas Verona di Mandorlini con 129 segnature. Per quel che riguarda le squadre, molti dei record da battere sono stati ottenuti dalla Juventus a partire dal quel mostruoso 102 punti in classifica ottenuto a conclusione del campionato di calcio 2013-2014 di Serie A con in panchina l'ormai ex Antonio Conte.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

Riuscirà Massimiliano Allegri a ritoccare qualche record bianconero?

Per esempio un record che si può eguagliare ma non battere, in un torneo a 20 squadre, è quello delle 19 partite su 19 vinte in casa allo Juventus Stadium nello scorso campionato. E' della Roma invece il miglior inizio di sempre, 10 vittorie nelle prime 10 giornate ottenute proprio con Rudi Garcia nella scorsa stagione, mentre l'Inter, nel campionato 2006-2007, detiene il record del maggior numero di vittorie consecutive, ben 17.

C'è inoltre un record che resiste dalla stagione 1946-1947, e che è detenuto dal Bologna attualmente in Serie B. Trattasi del maggior numero di partite iniziali, ben 7 per il Bologna dell'epoca, concluse senza reti al passivo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto