La Juventus ha acquistato Alvaro Morata. E questa è l'unica notizia certa che interessa ai tifosi. Andando però a scavare un po' più nel profondo della notizia, scopriamo che quello portato a casa da Marotta è stato un vero e proprio colpo di classe che se fosse stato realizzato in campo sarebbe valso l'appellativo di "fenomeno". La Juve infatti si è assicurata un potenziale campione, pensate che il Real Madrid aveva ceduto Higuain per dargli spazio, ad un prezzo super scontato e assicurandosi un ritorno futuro. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire com'è andata tutta la trattativa.

Cartellino e ingaggio di Morata

Alvaro Morata, attaccante di 21 anni (ne compirà 22 ad ottobre), è valutato dal Real Madrid qualcosa come 30-35 milioni di euro. La Juventus se l'è assicurato per appena 18 milioni di euro, senza bonus come invece era stato detto in passato, peraltro pagabili in 4 rate annuali. Ciò significa che quest'anno questo potenziale campione è costato ai bianconeri appena 4,5 milioni di euro.

Lo stipendio che Morata percepirà è un altro colpo di bravura di Marotta: appena 2,2 milioni di euro all'anno, una miseria considerando le potenzialità del calciatore. La dimostrazione che il suo valore è molto maggiore sta nel fatto che, nell'opzione di Recompra, Morata ha stabilito che se dovesse ritornare al Real Madrid non vuole percepire meno di 4 milioni all'anno. Il contratto firmato da Morata ha durata quadriennale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Serie A

L'opzione Recompra

Ma veniamo al vero punto interessante dell'intera trattativa: il Recompra. In Italia si chiama Controriscatto, e di fatto consente alla squadra che detiene il cartellino di vendere il calciatore, ma mantenendo la possibilità di ricomprarselo entro un determinato numero di anni ad un prezzo concordato. Il prezzo che la Juve e il Real Madrid hanno concordato è di 38 milioni di euro.

Ciò significa che se la prossima estate il Real volesse ricomprarsi Morata, la Juve ci guadagnerebbe 20 milioni di euro. L'opzione del Recompra stabilita tra Juve e Real ha durata biennale, cioè il Real Madrid ha diritto a ricomprare Morata la prossima estate oppure in quella successiva a 38 milioni di euro. Dalla stagione dopo ancora, quindi 2017-2018, il controriscatto scende a 35 milioni di euro.

Inoltre questa clausola prevede che il Real ha la precedenza su qualsiasi altro club che volesse acquistare Morata. Ciò vuol dire che se il prossimo anno la Juve volesse vendere l'attaccante ad un'altra squadra, prima di tutto deve consultare il Real Madrid. Se il Real decidesse di ricomprarselo, sempre a 38 milioni, la Juve non potrebbe accettare nemmeno un'offerta da 100 milioni di altri club; se invece i madrileni decidessero di non esercitare il proprio diritto di Recompra, allora la Juve potrebbe trattare con chiunque.

Questa clausola è poco utilizzata in Italia, ma esiste da tempo. Proprio i bianconeri la utilizzarono una decina di anni fa per Lanzafame al Bari, ed in tempi più recenti fu l'Inter ad utilizzarla per Balotelli quando venne ceduto al Manchester City.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto