Mentre la Federazione italiana si interroga su chi sarà il suo nuovo presidente e, soprattutto, su chi ha le caratteristiche giuste per ottenere l'incarico di commissario tecnico della Nazionale, Cesare Prandelli, dopo le dimissioni rassegnate al termine della partita con l'Uruguay, sa già cosa ne sarà del suo futuro. Secondo la stampa turca, infatti, il tecnico di Orzinuovi avrebbe trovato l'accordo col Galatasaray.

La notizia non è ancora ufficiale, ma pare che nel corso di questo weekend dovrebbe arrivare la firma sul contratto che legherà Prandelli al club di Istanbul per i prossimi anni. Inizialmente, l'ex allenatore dell'Italia aveva rifiutato per motivi logistici e legati alla lingua. Però, di fronte alle pressioni di Unal Asal, presidente del Galatasaray, sembra che il tecnico stia rivedendo la sua posizione e stia seriamente pensando di accettare l'incarico, rinunciando così al proposito di un anno sabbatico. Sulla panchina turca, Cesare Prandelli andrebbe a sostituire un altro dimissionario, Roberto Mancini, e si potrebbe profilare una situazione piuttosto curiosa.

Mancini, infatti, è uno dei candidati ad assumere la guida tecnica della Nazionale italiana, e potrebbe esserci dunque un curioso "scambio" di panchine fra lui e Prandelli. I dubbi della Figc nei confronti dell'ex allenatore di Inter e Manchester City, riguardano il ricco cachet che di solito questi chiede per allenare una squadra, ma il "Mancio", pur di diventare commissario tecnico degli azzurri, sarebbe disposto a decurtarsi l'ingaggio. Per Cesare Prandelli, dopo l'incubo sportivo rappresentato da un pessimo Mondiale, un trasferimento in terra turca, alla guida di una delle squadre più blasonate sul Bosforo, potrebbe essere un buon modo per cambiare aria e ritornare alle origini, nelle vesti di allenatore di un club. 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto