Il mercato non dorme mai, e così nonostante si sia chiuso ufficialmente 5 giorni fa, ecco che la Juventus si rimette in moto per cercare nuovi possibili volti da fare approdare a Torino. Gli obiettivi sono prendere in prestito oppure con forti sconti uno o due giocatori, a seconda delle esigenze, per gennaio, e poi convincere alcuni dei tanti calciatori che vanno in scadenza di contratto ad accettare una proposta bianconera che, da febbraio, sarà considerata valida. Vediamo tutte le possibili trattative.

Obiettivi per gennaio

Il mercato di gennaio si farà essenzialmente sui calciatori che non giocano la Champions League in questi mesi, per fare in modo di poterli schierare nella seconda parte della stagione.

Molto anche dipenderà da come si comporteranno i vari reparti nei prossimi quattro mesi perché la Juve non ha grosse emergenze e così potrebbe ingaggiare qualcuno solo per completare una rosa già di ottimo livello, oppure per sostituire qualche infortunato o colmare qualche eventuale lacuna.

Un nome su tutti che può interessare molto la Juve è quello di Juan Mata, attaccante spagnolo di grande esperienza e abilità, che gioca nel Manchester United. Mata ha tre motivi per andare alla Juve: allo United è chiuso dal terribile trio Rooney-Van Persie-Falcao e non sarà tanto disponibile a passare la stagione in panchina; lo United non gioca le coppe, e dunque è arruolabile; Van Gaal non lo ritiene un giocatore fondamentale per la sua squadra e così, a scanso di qualche super offerta di qualche club straniero, può arrivare in prestito.

I migliori video del giorno

Altro giocatore che interessa molto è Rabiot. I bianconeri avrebbero già un accordo di sorta con il calciatore per prenderlo a parametro zero il prossimo anno, ma se a gennaio Roma e Arsenal dovessero ripartire all'assalto per prenderlo subito, allora i bianconeri potrebbero anche presentare un'offerta. Rabiot vuole solo la Juve, convinto dal lavoro fatto dai bianconeri su Pogba e Coman, ed il PSG lo sa e per questo non lo ha inserito nella lista Uefa di quest'anno. Resta da capire a che prezzo i francesi decideranno di chiudere pur di non perderlo a parametro zero dopo 6 mesi. Altri nomi per gennaio possono essere quello di Antonio Valencia che ha lo stesso problema di Mata, il difensore Nastasic del Manchester City, ma solo in prestito, e l'attaccante Benteke dell'Aston Villa che la Juve segue da anni.

Possibili parametri zero

Il parametro zero per eccellenza è il già citato Rabiot che ha dichiarato di non voler accettare il rinnovo con il PSG e dunque, a meno che non parta a gennaio, sicuramente finirà alla Juve il prossimo anno.

Non è il francesino però l'unico svincolato che la Juve segue. I bianconeri, a caccia di esterni (potrebbe anche partire Lichtsteiner che è in scadenza), seguono due terzini destri di grande esperienza: Ignazio Abate, già chiesto da Allegri durante la scorsa finestra di mercato, e Glen Johnson del Liverpool. Tra gli altri nomi che si fanno c'è quello di Aquilani che alla Juve non ha brillato nell'anno in cui ha giocato, ma con Allegri si trova meglio e potrebbe essere preso in considerazione.

Infine per il prossimo anno si pensa già a due investimenti per il futuro: Scuffet, da acquistare ma lasciare probabilmente a Udine per crescere, e Simone Zaza che quest'anno è stato ceduto al Sassuolo, ma per il quale la Juve si è assicurata un diritto di riacquisto pari a 15 milioni di euro. Se dovesse definitivamente esplodere, potrebbe rivelarsi un ottimo investimento.