Archiviata la vittoria di Kiev (0-1 contro il Dnipro) l'Inter di Mazzarri torna a concentrarsi sul campionato in vista della sfida di domenica sera contro il Palermo: dopo i 7 gol rifilati al Sassuolo i nerazzurri vogliono proseguire la striscia positiva in campionato, ma per farlo dovranno affrontare una delle trasferte più insidiose in assoluto (calcio d'inizio ore 20,45) con la massima concentrazione possibile.

Qui Palermo - I rosanero, reduci dall'immeritata sconfitta di Verona (2-1 in favore dell'Hellas), sono a caccia dei primi 3 punti stagionali (nella prima giornata 1-1 con la Samp) davanti al loro pubblico: Iachini, nonostante le rassicurazioni di Zamparini, sa di giocarsi buona parte del suo futuro nella sfida di domenica sera, per questo chiederà ai suoi massimo impegno e sacrificio. Ancora indisponibili Munoz, Della Rocca, Gonzalez e Maresca (operato d'appendicite), il tecnico ascolano riproporrà quasi integralmente l'11 visto in campo nella trasferta di Verona, anche se non è da escludere la presenza di Belotti dal primo minuto al posto di Dybala.

Palermo (3-5-2): Sorrentino, Terzi, Andelkovic, Bamba; Pisano, Rigoni, Bolzoni, Barreto, Lazaar; Vazquez, Dybala.

Qui Inter- La serie positiva della squadra di Mazzarri sembra davvero non arrestarsi: dopo i successi tra andata e ritorno con lo Stjarnan nel preliminare di Europa League, il pareggio di Torino, la vittoria con il Sassuolo e, in ultimo, la vittoria per 1-0 contro il Dnipro, è giunto il momento del salto di qualità definitivo; vincere le gare esterne in campionato potrebbe essere il primo passo da fare in tal senso, i tifosi non a caso chiedono a gran voce un Inter “propositiva” anche lontano da San Siro. Mazzarri recupera Jonathan in vista di domenica, anche se è più che probabile che il brasiliano parta dalla panchina: stesso discorso per Kovacic (ancora acciaccato, il croato resta in dubbio) che potrebbe essere preservato dal tecnico al fine di evitare ricadute.

Inter (3-5-2): Handanovic, Juan Jesus, Vidic, Ranocchia; Dodò, Medel, Hernanes, Kovacic, Nagatomo; Icardi, Osvaldo.

Pronostico e quote- Nonostante l'ultima sfida tra le due squadre si sia conclusa con una vittoria in favore dei rosanero (1-0, all'epoca c'era ancora Stramaccioni sulla panchina dell'Inter), i precedenti storici parlano chiaro: in 52 precedenti, 27 vittorie Inter, 19 pareggi e 6 vittorie Palermo. Qualcuno ricorderà anche risultati roboanti come il 4-4 dell'1 febbraio 2012 o il 4-3 (a Palermo) dell'11 settembre 2011, ma erano squadre completamente diverse da quelle di oggi: l'attenzione difensiva di entrambi i tecnici lascia presagire una partita povera di gol, all'interno della quale la qualità e le giocate dei singoli faranno la differenza. I bookmakers credono in una vittoria dell'Inter (segno 1 a 3,85, X a 3,30 e 2 a 2,00), noi consigliamo di puntare sul No Goal quotato 2,10.