Annuncio
Annuncio

Dopo le prime due giornate, la Serie A ha già una classifica che comincia a delinearsi, con il Milan di Inzaghi, la Juventus di Allegri e la Roma di Garcia in testa al campionato. Sabato, con l'anticipo Cesena- Empoli, comincerà la 3ª giornata, che si concluderà con un doppio posticipo domenica sera: Palermo- Inter, Torino- Verona. Analizziamo attentamente tutte le partite previste:



Atalanta- Fiorentina: da una parte Denis, dall'altra Gomez, due attaccanti pericolosi in zona gol, che possono trascinare le loro squadre, ma che ancora non hanno inciso. Tra i viola, tanta attesa per Cuadrado, che praticamente gioca in attacco.

Cesena- Empoli: da una parte torna Defrel, che potrebbe scendere in campo, dall'altra Maccarone, che ricomporrà la coppia con Tavano. Una sfida importante per entrambe le squadre, che lottano per la salvezza.

Chievo- Parma: non è dei migliori il morale del Parma che dopo due giornate si ritrova a quota 0 punti in classifica. Urge una pronta risalita. Il Chievo, reduce da una vittoria importante sul campo del Napoli è galvanizzato e si affiderà ancora al neo arrivato Maxi Lopez.

Genoa- Lazio: il grifone è fermo a quota 1 punto, la Lazio a 3, frutto della vittoria contro il Cesena. Entrambe le squadre hanno un gioco propositivo e si affideranno ad un trio di uomini in attacco: Perotti, Matri e Lestienne da una parte, Candreva, Klose, Keita dall'altra.

Milan- Juventus: è il big match della giornata. Ai rossoneri mancheranno Diego Lopez, Bonera e Alex, dunque Pippo Inzaghi dovrà reinventare la difesa. In attacco confermato Menez nella posizione di falso nove, con Torres che sta crescendo di condizione. Nella Juventus è certo il ritorno di Chiellini in difesa, in attacco ancora spazio alla coppia Llorente- Tevez, con quest'ultimo contento per la doppietta in Champions League.

Palermo- Inter: la squadra di Mazzarri punta ad allungare la serie positiva, dopo il pareggio al debutto e il roboante 7-0 sul Sassuolo. Il Palermo in casa può far male. Sfida dall'esito tutt'altro che scontato.

Roma- Cagliari: dopo l'ottimo inizio di campionato e la vittoria in Champions, la Roma punta a battere il Cagliari dell'ex Zeman. I sardi ritrovano Ibarbo che probabilmente partirà dal primo minuto. Probabile turn over tra i capitolini, dopo l'impegno di Champions League.

Sassuolo- Sampdoria: obiettivo "cancellare la prestazione di San Siro" per la squadra di Di Francesco, la quale affronta una Sampdoria in forma, che finora non ha perso in campionato.

Dubbio Okaka: partirà dal 1'? Probabile.

Torino- Verona: una sfida affascinante, da una parte Quagliarella, dall'altra Toni. Molto probabile il debutto di Saviola, anche se forse non sarà dal primo minuto.

Advertisement

Mandorlini ha spiegato che il calciatore è straordinario, ma bisogna dargli il giusto tempo per ambientarsi e calarsi nei meccanismi di gioco.

Udinese- Napoli: tre punti a testa. Da una parte Totò Di Natale, dall'altra Marek Hamsik, con Higuain probabilmente fermo ai box per una ferita al piede.