Dopo le prime due giornate, la Serie A ha già una classifica che comincia a delinearsi, con il Milan di Inzaghi, la Juventus di Allegri e la Roma di Garcia in testa al campionato. Sabato, con l'anticipo Cesena- Empoli, comincerà la 3ª giornata, che si concluderà con un doppio posticipo domenica sera: Palermo- Inter, Torino- Verona. Analizziamo attentamente tutte le partite previste:



Atalanta- Fiorentina: da una parte Denis, dall'altra Gomez, due attaccanti pericolosi in zona gol, che possono trascinare le loro squadre, ma che ancora non hanno inciso. Tra i viola, tanta attesa per Cuadrado, che praticamente gioca in attacco.

Cesena- Empoli: da una parte torna Defrel, che potrebbe scendere in campo, dall'altra Maccarone, che ricomporrà la coppia con Tavano. Una sfida importante per entrambe le squadre, che lottano per la salvezza.

Chievo- Parma: non è dei migliori il morale del Parma che dopo due giornate si ritrova a quota 0 punti in classifica. Urge una pronta risalita. Il Chievo, reduce da una vittoria importante sul campo del Napoli è galvanizzato e si affiderà ancora al neo arrivato Maxi Lopez.

Genoa- Lazio: il grifone è fermo a quota 1 punto, la Lazio a 3, frutto della vittoria contro il Cesena. Entrambe le squadre hanno un gioco propositivo e si affideranno ad un trio di uomini in attacco: Perotti, Matri e Lestienne da una parte, Candreva, Klose, Keita dall'altra.

Milan- Juventus: è il big match della giornata. Ai rossoneri mancheranno Diego Lopez, Bonera e Alex, dunque Pippo Inzaghi dovrà reinventare la difesa. In attacco confermato Menez nella posizione di falso nove, con Torres che sta crescendo di condizione. Nella Juventus è certo il ritorno di Chiellini in difesa, in attacco ancora spazio alla coppia Llorente- Tevez, con quest'ultimo contento per la doppietta in Champions League.

Palermo- Inter: la squadra di Mazzarri punta ad allungare la serie positiva, dopo il pareggio al debutto e il roboante 7-0 sul Sassuolo. Il Palermo in casa può far male. Sfida dall'esito tutt'altro che scontato.

Roma- Cagliari: dopo l'ottimo inizio di campionato e la vittoria in Champions, la Roma punta a battere il Cagliari dell'ex Zeman. I sardi ritrovano Ibarbo che probabilmente partirà dal primo minuto. Probabile turn over tra i capitolini, dopo l'impegno di Champions League.

Sassuolo- Sampdoria: obiettivo "cancellare la prestazione di San Siro" per la squadra di Di Francesco, la quale affronta una Sampdoria in forma, che finora non ha perso in campionato.

Pubblicità
Pubblicità

Dubbio Okaka: partirà dal 1'? Probabile.

Torino- Verona: una sfida affascinante, da una parte Quagliarella, dall'altra Toni. Molto probabile il debutto di Saviola, anche se forse non sarà dal primo minuto. Mandorlini ha spiegato che il calciatore è straordinario, ma bisogna dargli il giusto tempo per ambientarsi e calarsi nei meccanismi di gioco.

Udinese- Napoli: tre punti a testa. Da una parte Totò Di Natale, dall'altra Marek Hamsik, con Higuain probabilmente fermo ai box per una ferita al piede.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto