Annuncio
Annuncio

L'annuncio è stato dato nelle ultime ore dal primo dirigente neroazzurro Thohir che ha comunicato l'avvio del progetto, ma sono ancora da definire i dettagli. Nei prossimi giorni, la dirigenza nerazzurra formerà un tavolo tecnico insieme ai dirigenti del Milan per discutere del progetto. Secondo il quotidiano sportivo La Gazzetta dello Sport, sembrerebbe che verrà fatto un restyling dello Stadio Meazza portando i posti dagli attuali 70mila a 55mila.

L'obiettivo del presidente nerazzurro è quello di aumentare i ricavi della società, puntando sulla realizzazione di uno stadio di proprietà, quello che però non si è ancora capito e che sicuramente sarà in via di definizione, è se il nuovo impianto sarà un Meazza rivisitato in tutti i suoi aspetti, con reparti di accoglienza (negozi, ristoranti, centro commerciale e sale ricreative), oppure si costruirà un impianto nuovo da realizzare di sana pianta o addirittura nell'aria Expo, ma questa ultima ipotesi è strettamente legata ai prezzi dei terreni disponibili.

Le dirigenze di entrambe le società milanesi, con Fassone e Barbara Berlusconi, si devono incontrare per valutare le intenzioni e decidere il da farsi, tutto si svolgerà nel minor tempo possibile in quanto Thohir, ha fatto sapere che non vuole perdere troppo tempo e si è prefissato un traguardo temporale che non andrà oltre il 2018. Intanto l'impianto attuale di San Siro, verrà sicuramente ammodernato in vista della finale di Champions League in programma nel 2016, per poter apportare allo stadio gli standard richiesti dall'Uefa, soprattutto per quanto riguarda i servizi a disposizione dei tifosi.

Se le due società dovessero giungere ad un accordo comune e mantenere l'attuale impianto, rivedendolo in ogni parte della struttura, ci sarebbero buone possibilità di sfruttare l'adiacente area ippica che però è ancora di proprietà della Snai, in questo caso i costi per la realizzazione sarebbero molto più alti del previsto. Il numero uno nerazzurro, è comunque deciso ad andare avanti e trovare nel più breve tempo possibile una nuova casa da regalare all'Inter.