Archiviati i passi falsi di Sassuolo e Grecia, la Juventus è tornata alla vittoria contro il Palermo portandosi a +3 sulla rivale Roma. Nel continuo confronto con la gestione Conte, i numeri sono dalla parte del nuovo tecnico Allegri, ma c'è anche un altro dato negativo in cui il livornese batte il suo predecessore: il numero di infortuni. Dall'inizio della stagione, gli infortuni in casa Juve sono già stati 16 a differenza dei 9 dello scorso anno. L'ultimo ad aggiungersi a questa lista è stato Patrice Evra che starà fuori dal campo per un mese. Allegri dovrà rinunciare al francese nelle partite contro Genoa, Empoli, Olympiakos, Parma, Lazio, Malmo e Torino.

In questo tour di 7 partite ogni tre giorni, il tecnico si affiderà ad Asamoah e probabilmente adatterà uno tra Pereyra e Romulo come esterno di fascia sinistra per permettere al ghanese di tirare il fiato.

Il reparto maggiormente in emergenza è sicuramente quello difensivo a causa dei lunghi infortuni di Marrone, Caceres e soprattutto Barzagli che addirittura rientrerà ad anno nuovo. E così la dirigenza bianconera sta pensando ad un possibile rinforzo da realizzare durante la sessione di mercato invernale. Secondo alcuni giornali inglesi, i bianconeri hanno effettuato un sondaggio per Micah Richards, difensore attualmente in prestito alla Fiorentina di Vincenzo Montella. L'inglese non sta trovando spazio nella formazione titolare del tecnico napoletano che continua a relegarlo in panchina.

I migliori video del giorno

L'inglese ha il contratto in scadenza a giugno e sia Juventus che Fiorentina vorrebbero aggiudicarsi le prestazioni del terzino inglese già a gennaio offrendo un conguaglio economico al Manchester City. Richards è arrivato a Firenze con l'obiettivo di ritrovare la condizione di un tempo che lo rese titolare inamovibile nel City e nella nazionale inglese. Il difensore viola è molto apprezzato dai bianconeri per la sua duttilità in campo: Richards, infatti, può ricoprire sia il ruolo di centrale difensivo sia quello di terzino ed è quindi adatto a giocare sia in un 3-5-2 o in un 4-3-3.