Clamorose indiscrezioni provengono dal Medioriente, ed in particolare dal Qatar: De Laurentiis sarebbe vicinissimo alla cessione del Napoli Calcio. La squadra presa dopo il fallimento con retrocessione fino alla vecchia C2, riportato in Serie A e fino in Champions League, potrebbe presto passare di mano. Molto presto. Secondo le voci che si inseguono da qualche giorno infatti, l'annuncio del cambio di proprietà potrebbe avvenire dopo la partita di Supercoppa Italiana tra Napoli e Juventus che si disputerà il prossimo 22 dicembre, guardacaso, in Qatar.

E chi sarebbe il nuovo acquirente? Il nome non è affatto nuovo, è quello dello sceicco Hamad bin Khalifa bin Ahmad Al Thani, già noto alle cronache calcistiche per aver portato il PSG dal limite della Ligue 2 a diventare uno dei club più potenti in Europa, nonché per aver messo i suoi "tentacoli" in diversi altri club europei.

Della disaffezione di De Laurentiis al calcio ormai si sa da tempo. Le sue polemiche e le sue battaglie contro un sistema che non gli piace vanno avanti da tempo, ed il fatto che non si faccia sentire da diversi mesi la dice lunga sui suoi pensieri. Le voci su una probabile cessione della società inizialmente erano state prese sottogamba dagli organi di stampa, ma oggi sembrano sempre più realistiche. Talmente realistiche che ci sarebbe persino la cifra che lo sceicco potrebbe pagare per acquistare il 100% del Napoli Calcio: un assegno che si aggira sui 200-240 milioni di euro, non male per un club in Europa League che punta allo scudetto ed ha uno dei bilanci più solidi dell'intero Continente.

Nell'attesa di scoprire se la trattativa andrà davvero in porto, l'obiettivo del Napoli è attualmente quello di arrivare nel modo migliore alla sosta natalizia, motivo per il quale finora Benitez non è stato sostituito e, a meno di stravolgimenti inattesi, non verrà sostituito fino ad allora.

I migliori video del giorno

L'ex coach del Liverpool è un allenatore di fama internazionale che ha vinto tanto in carriera e certamente la sua presenza aggiunge valore ad una società prossima alla cessione. Se così sarà, lo sapremo poco prima di Natale.