La Premier League riparte domani alle 13,45 con la sfida tra Manchester City e Tottenham: il big match dell'^8 giornata vedrà di fronte rispettivamente la seconda e la sesta forza del campionato inglese. Qui City- La squadra di Pellegrini si trova a 4 lunghezze di distanza dal Chelsea capolista e a Manchester sanno bene che perdere ulteriore terreno a questo punto della stagione potrebbe rivelarsi fatale: 14 punti in 7 partite non sono affatto uno score negativo, ma per sorpassare l'undici di Mourinho servirà uno sforzo maggiore di quello fin qui profuso.

Nelle ultime due di campionato i citizens hanno brillantemente superato (in trasferta) Hull City (2-4) e Aston Villa (0-2), mentre in Champions il percorso si è complicato dopo il pareggio con la Roma: Pellegrini si augura che la sosta abbia in questo senso "rigenerato" la squadra, anche perchè sta per iniziare il mese "terribile" (tra campionato e Champions) e non ci si potrà più permettere passi falsi.

Per domani il tecnico cileno non potrà contare né su Nasri nè, probabilmente, su Fernandinho (resta in dubbio), per il resto l'undici titolare dovrebbe essere quello "tipo".

City (4-4-2): Hart; Zabaleta, Kompany, Mangala, Clichy; Milner, Fernando, Yaya Toure, Silva; Aguero, Dzeko.

Qui Tottenham- Gli Spurs dopo 7 giornate di Premier League si trovano a ridosso delle prime quattro in classifica (11 punti): i ragazzi di Mauricio Pochettino, nonostante il campionato sia appena iniziato e i margini di miglioramento ci siano tutti, sembrano seguire la tendenza della passata stagione; i risultati altalenanti lo dimostrano, anche se più che "carenza mentale" bisognerebbe parlare di "qualità non eccelsa" nella rosa a disposizione del tecnico.

Le ultime due giornate di campionato hanno fatto registrare un pareggio con l'Arsenal (1-1) e una vittoria contro il Southampton (1-0), quest'ultima ottenuta grazie ad un gol di Eriksen: Pochettino per la sfida con il City non avrà a disposizione quasi certamente Walker e Naughton, restano invece incerte le presenze di Chadlì e di Lloris (infortunio leggero).

I migliori video del giorno

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Dier, Kaboul, Chiriches, Rose; Mason, Capoue; Chadlì, Eriksen, Lamela; Adebayor.

Pronostico e quote- Sappiamo bene quanto il City faccia valere il "fattore campo" specialmente nei big match: a Manchester vincere è difficile per qualsiasi avversario, non è un caso che i citizens abbiano costruito i loro recenti successi all'Etihad trasformando lo stadio in un vero e proprio fortino inespugnabile.

Per quanto riguarda i precedenti tra le due squadre, ricordiamo subito che la passata stagione per gli Spurs fu letteralmente un "bagno di sangue": all'andata (il 24/11/'13) finì 6-0 per il City, al ritorno (il 29/1/'14) 1-5 ancora per gli uomini di Pellegrini; per trovare un successo del Tottenham dobbiamo tornare a due stagioni fa (il 21/4/'13), e in quel caso la sfida (a White Hart Lane) si concluse sul punteggio di 3-1.

Gli scommettitori considerano utopistica una vittoria degli ospiti (segno 1 a 1,40, X a 4,40 e 2 a 7,00) e prevedono un City facilmente vittorioso (X2 a 2,75): anche se non è da sottovalutare la quota No Gol (2,10), il nostro consiglio è di puntare sull'over 3.5 tenuto conto soprattutto degli ultimi "larghi" risultati tra le due squadre.