Pronto un contratto da circa due anni e mezzo per Roberto Mancini, che andrebbe a sostituire Walter Mazzarri sulla panchina nerazzurra. Arriva dai microfoni di Sky Sport 24 la notizia-bomba di questa mattina: dopo un'attenta riflessione durata praticamente tutta la settimana, il presidente dell'Inter, Thohir, ha deciso di esonerare, visti i risultati non proprio positivi di quest'anno, Walter Mazzarri, reo di non aver dato personalità ad una squadra che potenzialmente potrebbe lottare almeno per un posto in Europa. La scelta dell'indonesiano, sotto consiglio di Massimo Moratti, è caduta sul miglior allenatore italiano nel panorama dei tecnici "disoccupati" in questo momento, Roberto Mancini.

L'ex allenatore del Galatasaray, che aveva fatto sicuramente meglio dell'attuale ct dei turchi (almeno in Europa), Cesare Prandelli, torna per restare almeno due anni e mezzo, con buona pace di Sinisa Mihajlovic, principale indiziato dalla dirigenza nerazzurra per guidare la squadra a partire dalla prossima stagione. Il problema è che all'Inter i risultati servono ora, anche perchè al rientro dalla sosta per le nazionali, la Serie A proporrà l'attesissimo derby di Milano e per i nerazzurri sono a dir poco vietati ulteriori passi falsi nella corsa ad un posto nell'Europa che conta.

Mazzarri è stato avvisato questa mattina riguardo la decisione presa da Thohir: il deludente pareggio casalingo con il Verona per 2-2 resta quindi il suo ultimo risultato alla guida dell'Inter, lasciando la squadra in nona posizione in classifica, con un bottino di 16 punti, 4 vittorie, 4 pareggi e ben 3 sconfitte.

I migliori video del giorno

Il Mancio ha già dato la sua disponibilità a guidare la squadra per portarla alla stracittadina con il Milan in programma domenica 23 novembre alle 20:45 a San Siro. I calciatori non possono che aver preso bene la decisione del presidente nerazzurro: già da alcune partite, infatti, si capiva che la squadra "remava" contro Mazzarri, soprattutto Icardi era apparso contrariato in più occasioni per alcune scelte del tecnico toscano.