Dopo il derby di Milano, giocatosi la scorsa settimana, gli appassionati di calcio ed in particolare di Serie A potranno godersi un'altra stracittadina, quella tra Juventus e Torino, in programma per domenica 30 novembre alle ore 18.00. Entrambe le squadre sono reduci da impegni infrasettimanali in campo europeo, ma arrivano al match con umori diversi. I bianconeri, infatti, sono reduci dalla difficile trasferta nel freddo di Malmo, dalla quale sono tornati con 3 punti fondamentali per passare il turno di Champions. I granata, invece, hanno pareggiato in casa contro il Club Brugge e si trovano a dover ancora lottare per una qualificazione che, sulla carta, sembrava più facile da raggiungere.

Per quanto riguarda la situazione in campo nazionale, se la Juve vorrà approfittare di un eventuale passo falso della Roma attesa dall'intrigante sfida contro l'Inter di Mancini, la squadra di Giampiero Ventura è alla ricerca di punti pesanti. Non si può ancora parlare di lotta salvezza essendo solo alla 13esima giornata, ma è anche vero che il Toro è a 3 soli punti dalla terz'ultima posizione.

Juventus - Torino, domenica 30 novembre ore 18.00; probabile formazione bianconeri:

Con il 4-3-1-2 di mister Allegri sono arrivate 4 vittorie in altrettante partite tra campionato e coppa e, pertanto, sarà cosi che verrà schierata la squadra contro i granata. In difesa si rivedrà probabilmente Evra, al quale è stato preferito Padoin nella sfida contro il Malmo ma che domenica sarà in tribuna per squalifica.

I migliori video del giorno

A centrocampo, invece, spazio a Pereyra, autore di una partita fenomenale contro la Lazio, per far rifiatare uno dei centrocampisti titolari, forse Marchisio. Solito ballottaggio tra Morata e Llorente per decidere chi dovrà far coppia con l'inamovibile Carlos Tevez.

Probabile formazione: Buffon, Lichtseiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Pereyra, Pirlo, Pogba, Vidal, Tevez, Morata.

Juventus - Torino, domenica 30 novembre ore 18.00; probabile formazione granata:

Mister Ventura dovrà fare a meno di Nocerino, fermatosi per una sospetta distrazione tendinea alla coscia destra. A centrocampo verranno quindi schierati probabilmente Gazzi, Vives ed El Kaddouri con Bruno Peres e Darmian sulle fasce e uno tra Farnerud, Amauri e Sanchez Mino ad agire in avanti con Fabio quagliarella, uno dei tanti ex in casa granata (insieme agli stessi Amauri, Nocerino e Molinaro).

Probabile formazione: Gillet, Maksimovic, Glik, Moretti, Bruno Peres, Gazzi, Vives, El Kaddouri, Darmian, Farnerud, Quagliarella.