Una notte da dimenticare, sotto tutti i punti di vista. Prima c'è il gol del pareggio, subito a tempo scaduto, con un cross che induce all'errore il portiere De Sanctis e ristabilisce l' 1-1 tra AS Roma e Cska Mosca. Niente di grave, per intenderci: c'è ancora tempo, il 10 dicembre all'Olimpico di provare a passare il turno, vincendo il big match contro il Manchester City. Eh si perché ai giallorossi capitolini, servirà la vittoria per poter passare il turno; serviranno umiltà, voglia. E soprattutto concentrazione. Già quella concentrazione che nella fredda notte moscovita è sembrata volatilizzarsi. E non solo in campo...

A incendiare ulteriormante gli animi dei delusi tifosi romanisti, ci ha pensato, infatti il tabloid russo Super.ru, autore di uno scoop davvero singolare.

Sono proprio i paparazzi russi a fotografare i campioni romanisti all'uscita di uno strip club di Mosca. Gli scatti, caricati in rete mostrano chiaramente Marco Borriello, Daniele De Rossi e altri componenti della quadra all'entrata del night. Pare inoltre che, accortisi dei fotografi, i giocatori abbiano fatto cancellare le foto più compromettenti. Ma nulla hanno potuto di fronte allo strapotere delle rete.

Pare, infatti, che una volta terminato l'incontro, Marco Borriello, Daniele De Rossi e anche Francesco Totti, insieme agli altri componenti della rosa e dirigenti della squadra abbiano lasciato l'hotel Sheraton, dove erano alloggiati, per fare una passeggiata nella Piazza Rossa. Poi tutti, a parte Francesco Totti, che si è ritirato in albergo, hanno deciso di smaltire la delusione del match allo Egoist Gold.

I migliori video del giorno

I nostri hanno però sottovalutato il fiuto dei fotografi russi, che li hanno seguiti. Colti in flagrante, i giocatori i hanno giustificato il loro comportamento dicendo di non aver fatto niente di male. Daniele De Rossi, in particolare avrebbe ammesso di essersi recato nello strip per pura curiosità, spinto da altri compagni di squadra e ha affermato di non aver bevuto nemmeno un goccio di alcol. Insomma un modo come un altro per non pensare alla delusione del match; ma domenica arriva l'Inter e i tifosi non hanno più voglia di perdonare.