Ora non si può più dare la colpa a Walter Mazzarri, prima era il punto di riferimento della disfatta dell'Inter, adesso la colpa di chi è? Di sicuro si tratta di un flop di Mancini, non c'è altra definizione da dare, dopo l'ultima sconfitta in campionato in casa contro l'Udinese. Un'Inter mai così distante dalla vetta (18 punti), un solo punto nelle ultime tre partite e seconda sconfitta di fila da quando il 'mancio' è ritornato a sedersi sulla panchina neroazzurra. E' inutile negare che esiste un certo imbarazzo in casa Inter e l'arrivo del tecnico marchigiano non sta portando i frutti sperati. La dirigenza ha convocato un vertice d'urgenza tra lo staff tecnico e Piero Ausilio, per fare il punto sulla situazione e organizzare una strategia di ripresa a breve termine.

Il tecnico nei commenti a caldo dopo l'incontro perso contro l'Udinese, si è detto molto arrabbiato, soprattutto per la mancanza di reazione da parte della squadra, ha definito il primo tempo, molto soddisfacente, ma poi ha bocciato in maniera completa la seconda parte della gara, ai suoi giocatori ha contestato la 'mancanza di voglia di vincere'. L'obiettivo èra il terzo posto, ora lontano ben nove punti, ma lui ha dichiarato che non bisogna abbattersi e se è possibile raggiungerlo si vedrà alla fine. Per ora i presupposti non ci sono e la società deve correre ai ripari, perché è evidente che con l'attuale rosa, non è possibile ipotizzare nulla di positivo. Mancini come è noto ha chiesto un attaccante esterno e ha messo sul piatto del mercato Cerci, un giocatore che potrebbe fare la differenza in casa neroazzurra, visto anche che ultimamente non viene molto utilizzato dall'Atletico, squadra in cui milita attualmente.

I migliori video del giorno

Poi è stato fatto il nome di Podolski, che sarebbe ideale per riorganizzare il centrocampo, un settore che fino ad ora ha lasciato molto a desiderare. Dopotutto, non ci sono alternative se non quella di affidarsi al Calciomercato di Gennaio e scovare qualche pedina importante per risollevare la classifica dell'Inter.