Il campionato di Serie A sta entrando nel rush finale che ci dirà molto su chi prenderà parte alle prossime coppe europee e chi sarà retrocesso in Serie B assieme a Parma e Cesena. La 36a giornata si aprirà con il derby d'Italia fra Inter e Juventus, con il fischio d'inizio fissato per sabato 16 maggio alle ore 18. Le motivazioni, fra l'altro, dovrebbero essere tutte dalla parte dei nerazzurri, determinati ad arrivare fra le prime sei per approdare in Europa League. In serata, invece, spazio a Sampdoria-Lazio, rispettivamente sesta contro terza, una partita che potrebbe essere caratterizzata da almeno una rete per parte.

Passiamo alle gare previste per la giornata di domenica 17 maggio, con il consueto anticipo dell'ora di pranzo che metterà di fronte Sassuolo e Milan. Lo scorso anno questa partita costò la panchina rossonera ad Allegri: considerati gli attacchi delle due formazioni, ci si possono aspettare spettacolo e gol.

Il resto del programma della 36a giornata

Domenica alle 15 sono in programma 4 incontri, con gli occhi puntati sulla lotta salvezza. Il Torino, reduce dal roboante 5-1 subìto a Marassi contro il Genoa, proverà a riscattarsi in casa contro il Chievo, matematicamente salvo e privo di particolari obiettivi di classifica. Verona-Empoli metterà di fronte due squadre in salute che hanno già ottenuto anticipatamente la permanenza nel prossimo campionato di Serie A.

L'Atalanta, invece, è chiamata a conquistare almeno un punto a Bergamo contro il Genoa, mentre Cagliari-Palermo potrebbe finire con almeno tre reti in totale. Alle 20.45 le luci della ribalta si accenderanno sulla sfida dell'Olimpico fra Roma e Udinese, con i giallorossi che scenderanno in campo per mantenere il secondo posto in classifica e i bianconeri decisi a fare bella figura dopo aver centrato la salvezza.

Lunedì 18 maggio due posticipi che vedranno impegnate Fiorentina e Napoli dopo il ritorno della semifinale di Europa League (in programma giovedì): i Viola se la vedranno alle 19 contro il Parma al "Franchi", i partenopei ospiteranno un Cesena già matematicamente retrocesso.