La squadra di Pioli torna da Bergamo con un punto che, per come si erano messe le cose, potrebbe essere considerato come un punto guadagnato ma che, certo, non può soddisfare i biancocelesti, soprattutto perchè la vittoria della Roma sul Genoa ha permesso ai giallorossi di riprendersi il secondo posto perso qualche settimana fa. Quello con la formazione allenata da Rudi Garcia sarà un duello che, immaginiamo, appassionerà gli sportivi nelle ultime quattro giornate di campionato. Lazio che parte subito bene, con Keita che si mette in evidenza con un palo centrato al quinto minuto con uno splendido tiro a giro.

Passato il pericolo, l'Atalanta si organizza, replicando pericolosamente con Migliaccio e con Biava ma le conclusioni di testa dei due giocatori nerazzurri vengono sventate da uno splendido Marchetti. Ancora il portiere dei biancazzurri protagonista con un intervento miracoloso sul 'Papu' Gomez, poco prima del fischio finale del primo tempo.

Parolo raddrizza il match, evitata una brutta sconfitta

Rientro in campo 'choc' per la Lazio: un palo di Gomez è il preludio del gol del vantaggio degli orobici, messo a segno da Biava che incorna splendidamente di testa, schiacciando il pallone e rendendolo imprendibile per Marchetti. L'ex laziale non esulta. I biancazzurri provano a riorganizzarsi ma la mancanza di un giocatore esperto come Klose finisce per pesare parecchio dalla tre quarti in su.

Pioli decide di giocarsi anche la carta Djordjevic ma è Parolo, a dodici minuti dalla fine, a trovare il pari su corner battuto da Candreva: la girata del centrocampista della Nazionale non lascia scampo a Sportiello. La Lazio ci crede e tenta addirittura di portarsi a casa i tre punti, ma, francamente, sarebbe stata una punizione eccessiva per quanto hanno fatto vedere in campo gli uomini allenati da Reja.

L'Atalanta, dopo il quarto pareggio consecutivo, si recherà domenica prossima al 'Barbera' per la sfida contro il Palermo; per i biancazzurri, invece, importante match casalingo contro l'Inter, reduce dal pari interno contro il Chievo.

Biava, Cigarini e Gomez i migliori tra i bergamaschi

Buona la prova dell'autore del gol, Biava, ma soprattutto quelle di Cigarini e di Gomez, il primo, motorino instancabile a centrocampo, il secondo spina nel fianco della difesa laziale. Ecco le pagelle: Sportiello 6,5 ammonizione e un gol subito, Bellini 6,5, Biava 7 e un gol segnato, Masiello 6 e ammonizione, Del Grosso 6,5, Carmona 6,5, Cigarini 7 (Moralez 6), Migliaccio 6,5, D'Alessandro 6,5 (Zappacosta 6,5), Pinilla 6,5 (Bianchi) 6, Gomez 7 e un assist.

Super Marchetti evita il disastro

Prestazione incolore quella biancoceleste, dove il solo Marchetti è stato protagonista. I voti della Gazzetta: Marchetti 7,5 e un gol subito, Basta 6 e ammonizione, Mauricio 4,5 e ammonizione, Ciani 5,5 e ammonizione, Radu 4,5 (Braafheid 6), Cataldi 5,5 un assist e ammonizione, Parolo 6,5 e una rete segnata, Candreva 5, Mauri 5 (Djordjevic 6), Keita 5,5 (Perea 6 e ammonizione), Felipe Anderson 6 e ammonizione.