La notizia di oggi è che il Basilea, squadra svizzera che ha sotto contratto Paulo Sousa, ha dato l'ok per lasciarlo libero di accasarsi a Firenze. Restano quindi pochi dettagli ed il tecnico portoghese verrà ufficializzato come nuovo allenatore della Fiorentina.

Vediamo allora in quest'articolo chi è il Paulo Sousa allenatore.

Dopo aver iniziato la sua carriera da allenatore come assistente alla panchina della nazionale portoghese, Paulo Sousa colleziona 3 esperienze nella Premier League, con Queens Park Rangers, lo Swansea ed il Leicester City, con alterne fortune.

Ma è negli ultimi 4 anni che Paulo Sousa, seppur in campionati minori, sboccia definitivamente: 5 trofei vinti in soli 3 anni e mezzo d'attività, prima un anno e mezzo in Ungheria, dove con il Videoton vince 1 coppa di Lega e 2 supercoppe. Si dimetterà poi per questioni familiari. Nella stagione successiva, 2013-1014, vince lo scudetto in Israele con il Maccabi Tel Aviv e l'anno dopo è campione di Svizzera con il Basilea, dando 12 punti di distacco alla seconda classificata ed addirittura 25 alla terza: alla fine per lui saranno 24 vittorie, 6 pareggi e 6 sconfitte, con sia il miglior attacco che la miglior difesa del torneo.

Molti lo giudicano simile a  Montella, in realtà ci sono nello stile di gioco differenze sostanziali: Paulo Sousa non è fissato con il tanto possesso palla sempre e comunque, preferisce all'occorrenza aspettare ed applicare un pressing forsennato ed alto, per colpire con delle ripartenze fulminee. Un gioco, per intenderci, che valorizzerebbe al massimo le qualità del fenomeno Salah, che deve essere assolutamente convinto dalla Società a restare nella Fiorentina.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Fiorentina

In allenamento predilige anche lui, come Montella, la parte tecnica su quella fisica.

Ora non ci resta che aspettare l'ufficialità di Paulo Sousa alla Fiorentina (il portoghese ha chiesto diversi acquisti di valore e sarà accontentato), con l'auspicio che quei pochi scemi che a Firenze lo stanno contestando ancora prima che arrivi, finiscano di comportarsi come dei bambini delle elementari.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto