Stamattina, il direttore generale dell'Inter, Marco Fassone, ha ricevuto una gradita telefonata. Una di quelle che ti cambiano la giornata. Dall'altro capo del telefono, c'era Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, che, in sostanza, spiegava al collega come i rossoneri non siano interessati né a Giannelli Imbula né tanto meno a Joao Miranda, negava le offerte riportate dai giornali e lasciava pertanto strada libera ai nerazzurri per la felice conclusione delle trattative.

Pubblicità
Pubblicità

Ad oggi, Imbula non appare poi così vicino all'Inter, in quanto persiste un'enorme differenza tra la domanda dell'Olympique Marsiglia (25 milioni di euro per il cartellino del suo centrocampista) e l'offerta del club di Corso Vittorio Emanuele (15). Ma Piero Ausilio, direttore sportivo nerazzurro, ci sta lavorando comunque senza sosta. Più facile, invece, che l'Inter possa annunciare già nei prossimi giorni l'avvenuto accordo con l'Atletico Madrid per il trasferimento del difensore centrale Miranda alla corte di Roberto Mancini.

Pubblicità

31 anni, contratto in scadenza nel 2016, e finito ai margini del progetto tecnico di Diego Pablo Simeone, che preferisce il giovane José Giménez accanto a Diego Godín, Miranda è giudicato cedibile dalla dirigenza dei 'Colchoneros'. Finora, l'Inter si è spinta ad offrire 11 milioni per il calciatore, e conta di poter chiudere con l'Atletico alzando la propria proposta fino ad un massimo di 12-13 milioni: le parti sono vicine, Miranda è destinato a vestirsi di nerazzurro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Inter Calciomercato

Anche perché il difensore avrebbe già trovato l'accordo sull'ingaggio che andrà a percepire all'Inter: 2,5 milioni di euro l'anno, più bonus, fino al 30 giugno 2018.

Come scrive stamattina 'La Gazzetta dello Sport', l'Inter ha virato con decisione su Miranda dopo il 'no' del Bayern Monaco per Mehdi Benatia e, sempre dall'Atletico Madrid, può arrivare in nerazzurro anche il rinforzo tanto agognato per il centrocampo. L'Inter, difatti, sta inseguendo con molta insistenza un centrocampista centrale che sappia coniugare tecnica e forza: vanamente sognato Yayá Touré, e, come visto, in difficile trattativa per Imbula, i nerazzurri hanno, al momento disponibili sul mercato i nomi di Thiago Motta, ex che ha lasciato molti bei ricordi ai sostenitori della Beneamata, e di Felipe Melo, brasiliano del Galatasaray, ex Fiorentina e Juventus, che piace anche nella MLS americana (Seattle Sounders).

Felipe Melo non accende però le fantasie dei tifosi, e quindi l'Inter avrebbe virato nuovamente su Mario Suárez, 28enne centrocampista dell'Atletico Madrid, con il quale la società di Erick Thohir aveva raggiunto un pre-accordo già nella scorsa sessione invernale di mercato, non trovando però un punto di intesa con la dirigenza del club madrileno. A distanza di mesi, però, quei 9 milioni offerti dall'Inter a gennaio potrebbero bastare per portare Suárez in Italia.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto