Solo un pareggio per l'Italia di Gigi Di Biagio. Italia-Inghilterra finisce 0-0, parliamo della seconda partita della fase a gironi degli Europei Under 21 in corso di svolgimento in Repubblica Ceca. I voti degli azzurrini non possono certo essere alti in queste pagelle, visto che la qualificazione alla fase successiva del torneo sembra complicarsi maledettamente. Quello che preoccupa di più è soprattutto l'incapacità di trovare la via del gol nonostante un reparto offensivo forte e con giocatori di grande qualità.

Ecco tutti i voti e le pagelle di Italia-Inghilterra Under 21.

Bardi 6.5: quando viene chiamato in causa riesce sempre a essere determinante. E questo per un portiere è davvero fondamentale.

Zappacosta 6.5: è un giocatore ormai pronto anche per altri livelli. Copre, spinge, attacca, crossa. E lo fa sempre nel migliore dei modi.

Rugani 6.5: davvero impeccabile la prova del difensore centrale, che concede pochissimo agli avversari portoghesi.

Romagnoli 6.5: voto più che sufficiente per il difensore della Roma, solido e concentrato per tutto l'arco della partita.

Biraghi 6.5: come Zappacosta non molla un centimetro e mette al centro dei palloni molto inviitanti.

Benassi 7: uno dei migliori dell'Italia, solo una grande parata del portiere del Portogallo gli nega la gioia del gol. Voto molto positivo per lui.

Crisetig 6: gioca in cabina di regia e con un modulo che conosce benissimo.

Bene, ma non riesce a far decollare la squadra. Dal 30'st Trotta sv: non trova il guizzo vincente.

Cataldi 5.5: il talento non gli manca, eppure non lo riesce a far emergere in questa contesa.

Berardi 5.5: nel finale ha una buona palla per segnare, ma la spreca. E' da lui che l'Italia si aspetta di più, per cui il voto non può essere sufficiente.

Belotti 7: generoso come sempre, non è un caso che proprio ad inizio del secondo tempo colpisca la traversa.

Esce nel finale quando ha esaurito le energie. Tra i migliori dell'Italia Under 21. Dal 85' Viviani sv: a lui il compito di costruire gioco negli ultimi minuti, pochi per fare la differenza.

Battocchio 6: qualche spunto degno di rilievo, utile alla costruzione della manovra. Dal 62' Bernardeschi 6: Di Biagio spera in qualche sua giocata, ma l'asso della Fiorentina non trova modo per rendersi pericoloso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto