La sconfitta della Sampdoria nella gara di andata del turno preliminare di Europa League potrebbe essere stata causata da un virus. A riferirlo, Walter Zenga, ripreso dalle telecamere della Gazzetta dello Sport. Sul sito del giornale sportivo, infatti, c'è un video della conferenza stampa dell'allenatore della Samp, che pur non volendo cercare attenuanti per la batosta europea, afferma che molti giocatori sono stati affetti da un virus che ha stravolto le idee di base dell'allenatore.

Zenga fa riferimento, in particolare, a Regini, il difensore che tutti davano in campo come titolare contro il Vojvodina, ma che è rimasto in panchina per buona parte della gara, per poi entrare nella partita quando era gia' ampiamente compromessa. 'Regini – ha spiegato il mister – è rimasto in panchina a causa del virus. Infatti, dieci minuti dopo averlo schierato, stava malissimo'.

Zenga non vuole cercare scusanti per la sconfitta: 'Questa non è una scusa o una giustificazione', prosegue il mister riferendosi al virus.

Ieri sera, infatti, subito dopo la partita, l'allenatore della Sampdoria si è recato sotto la curva dei tifosi blucerchiati a chiedere scusa, assumendosi tutte le responsabilità: 'La colpa è mia', ha ripetuto ai sostenitori della Sampdoria.

Anche il presidente Ferrero, dopo la partita, è andato sotto il settore dei tifosi liguri a ringraziarli del sostegno e scusarsi della pessima prestazione della squadra.

Tornando all'analisi della gara, Zenga ha spiegato che il vero motivo della sconfitta è stato il fatto di aver subito tre gol nei primi minuti dei due tempi, e questo ha spezzato le gambe ai giocatori. 'Su questo bisognerà lavorare sin da subito e non vediamo l'ora di scendere nuovamente in campo per cercare di rifarci', ha dichiarato.

Eventuali sostituti in caso di esonero

La pessima prestazione di ieri sera ha fatto storcere il naso a molti, tanto che alcuni addetti ai lavori già parlano di probabili sostituti nel caso Zenga dovesse finire anzitempo l'esperienza con la Sampdoria. Si parla di 3 nomi, tutti di prestigio e con esperienza anche nelle coppe europee: Vincenzo Montella, Cesare Prandelli e Roberto Donadoni.

Dalla certezza Samaras al sogno Balotelli

Un aiuto al tecnico sampdoriano potrebbe arrivare anche dal mercato. I cronisti della Rai, nel corso della diretta di ieri sera, hanno dato per certo l'arrivo a Genova dell'attaccante greco Samaras, mentre altre voci parlano di in interesse del procuratore Mino Raiola a portare alla Sampdoria uno dei suoi assistiti, Mario Balotelli. Zenga qualche giorno fa non si era mostrato particolarmente entusiasta all'idea di dover accogliere in squadra un personaggio come Cassano, per cui al momento sembra difficile ipotizzare l'arrivo in Liguria dell'attaccante adesso al Liverpool.

Ma sappiamo bene che con Raiola nulla è impossibile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto