Il procrastinarsi dei tempi per la conclusione dell'affare Perisic, e soprattutto la delusione per il trasferimento in nerazzurro di Mohamed Salah, sfumato in questi giorni per l'allungo decisivo della Roma che ha messo le mani sul cartellino del giocatore, hanno suggerito al club nerazzurro di mettere mano ad un nuovo piano di mercato. Nelle ultime ore si sono fatti febbrili i contatti per il talentuoso trequartista argentino del Genoa, Diego Perotti, per il quale l'Inter avrebbe chiesto alla società di Preziosi la possibilità di averlo immediatamente in prestito per un anno con diritto di riscatto obbligatorio.

Il Genoa si sarebbe detto disposto ad accontentare la dirigenza nerazzurra, ma avrebbe fissato il riscatto a 15 milioni di euro, una cifra ritenuta esorbitante dal d.s. Ausilio. La controproposta dell'Inter prevederebbe invece un prestito per un anno versando un milione di euro nelle casse rossoblu e una cifra di 10 milioni di euro per il riscatto del giocatore. Perotti sarebbe ancora entusiasta di rimanere a giocare nel massimo campionato italiano, e lo ha dimostrato declinando l'offerta del Watford che avrebbe messo sul piatto 10 milioni di euro per rilevare il giocatore.

Il Napoli avrebbe contattato il giocatore, la scorsa settimana, per chiudere l'affare con Preziosi, ma le pretenziose richieste del club genoano avrebbero dissuaso De Laurentiis dal portare avanti la trattativa. L'Inter, dunque, rimane l'unica vera alternativa per consentire a Perotti di proseguire la propria esperienza in Italia, ma resta ancora da limare la differenza tra domanda e offerta.

Rischia di saltare l'affare Duda

Intanto prosegue ancora a rilento la trattativa per portare Duda all'Inter. Il Legia Varsavia non sarebbe soddisfatto dell'offerta dell'Inter di 5 milioni di euro, ritenendo più congrua una offerta da 6 milioni di euro per lasciare partire il giovane talento slovacco. Un tira e molla che sta stancando la dirigenza nerazzurra, che potrebbe decidere di rivolgere altrove le proprie attenzioni.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto