Ore 16.38 - Termina così la diretta live della conferenza stampa di Massimiliano Allegri e Beppe Marotta.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime di calciomercato Juventus? Clicca sul pulsante Segui, poco più in alto del titolo.



16.37 - Fabio Paratici è volato in Germania, l'obiettivo è Julian Draxler, secondo Sky Sport.



Marotta: ''Il calciomercato di quest'anno è già stato molto dinamico, credo che le squadre forti si allestiscano all'inizio di ogni finestra di mercato".





Allegri: "Kingsley Coman può fare meglio della scorsa stagione: il parco attaccanti gode del giusto mix tra giovani e giocatori esperti. La Juventus è ancora tra le favorite, anche se le avversarie si stanno muovendo molto bene e saranno pericolose".



Marotta: "Siamo sicuramente soddisfatti del grande operato fatto fino ad ora e della rosa messa a disposizione del mister Allegri, ma continueremo a guardarci attorno.

Non esiste il minimo presupposto per la cessione di Pogba. Pur essendo un buon giocatore, non abbiamo intavolato alcuna trattativa per Alex Sandro".



Allegri: "Le condizioni di Khedira? Sami si è presentato in buone condizioni, ha un entusiasmo veramente alto, ha voglia di fare e riscattare l'ultima stagione viziata dall'infortunio. E' un acquisto importante, carismatico è un giocatore pesante, che sta dimostrando fin dai primi allenamenti grande professionalità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Tutta la squadra si è presentata in buone condizioni, sono consapevoli che tra 18 giorni ci sarà la Supercoppa".



Marotta: "Pogba è incedibile? Noi non cediamo a meno che non siano i giocatori a indicarci la strada che vogliono intraprendere. Tevez ci ha chiesto di tornare al Boca Juniors, Pirlo ha fatto le sue valutazioni, Ogbonna ha chiesto di trovare continuità, Vidal ha espresso la volontà di provare una nuova esperienza.

Per Pogba, ad oggi, non ci sono le condizioni che lasci la Juventus".



Allegri: "Teme qualche squadra, visti i nuovi acquisti? Al momento le avversarie della Juventus stanno facendo un ottimo mercato, Inter e Milan stanno facendo molto bene, le due milanesi lotteranno per il campionato. La Roma ha una squadra molto forte, il Napoli sta cambiando, sarà un campionato molto più equilibrato dell'anno scorso, spero di no, ma credo sarà così.

Ci troveremo due squadre come Milan ed Inter abituatre a vincere che potranno dare filo da torcere".



Marotta: "Siamo alla ricerca di due pedine, cercheremo di farlo nel minor tempo possibile, ma non sarà affatto semplice, non credo che a brevissimo riusciremo ad acquisire questo o quel giocatore".



Allegri: "La differenza di allenare Pirlo, Tevez e Vidal rispetto ai giovani che sono arrivati, questi ultimi hanno bisogno di una guida, anche se hanno già giocato numerose partite.

Con grande equilibrio ci sarà la crescita graduale di tutti, bisogna capire quando vanno inseriti e tolti, soprattutto quando si è in una grande squadra dove si ha l'obbligo del risultato, qualcuno può bruciarsi, ma questo non accadrà. Sono contento della rosa che è stata allestita, non si può essere ancorati al passato, alcuni ragazzi sono andati via, ma tutti devono essere entusiasti perchè con questi nuovi innesti possiamo per i prossimi 4-5 anni in Italia continuare ad essere competitivi in Italia e confermarci in Europa, entrando sempre almeno tra le prime otto. Noi per migliorare dovremmo vincere tutte e tre le competizioni, ma migliorarsi vuol dire soprattutto giocare meglio, ripartire da zero con un gruppo nuovo di giovani insieme ad un gruppo di anziani. Il primo obiettivo è di vincere la Supercoppa in Cina".



Marotta: "Ci sono alcune piccole lacune nella rosa che cercheremo di colmare, a seconda anche delle opportunità che ci presenterà il mercato ed un esempio è Khedira, che abbiamo acquistato con grande rapidità a parametro zero. Alcuni ragazzi come Chiellini, Bonucci, Marchisio hanno rifiutato offerte di altre squadre pur di continuare alla Juventus è questo è molto importante".



Allegri: "I giocatori che abbiamo perso, oltre al livello tecnico, perdiamo giocatori di enorme personalità. Ma sono arrivati giocatori come Mandzukic e Khedira che giocano da anni ad altissimi livelli in Europa, giovani dalle grandissime potenzialità. Bisogna ricordare che però è rimasto il capitano, è rimasto Bonucci, così come Chiellini, Marchisio, Padoin, giocatori che anche nello spogliatoio hanno grande valore, come Evra. C'è tempo per migliorare la rosa, la società farà bene il proprio lavoro. Il primo obiettivo è quello di acquistare un giocatore offensivo".



Marotta: "Götze è un profilo seguito? E' un giocatore del Bayern Monaco, non c'è una trattativa avviata, ma nel momento in cui il ragazzo vorrebbe affrontare un'avventura diversa, saremo i primi a cercare di contattare il Bayern con il quale i rapporti sono ottimi".



Allegri: "Preferisce un trequartista puro? La società si sta muovendo per arrivare ad un giocatore con qualità offensive, perché per alzare il livello della squadra serve un giocatore con tanta qualità. Stiamo valutando chi possiamo prendere e soprattutto chi ci serve acquistare".



Marotta: "Ci sarà il massimo dell'impegno e dello sforzo da parte del nostro management per raggiungere determinati obiettivi. Dobbiamo affrontare ogni giorno delle dinamiche, lo dovremo fare innovandoci. Abbiamo avuto delle operazioni inaspettate come quella di Tevez, Pirlo e Vidal che ancora non è stata definita, oppure di Ogbonna e Storari. Dobbiamo rinnovare stando però attenti all'equilibrio economico. Stiamo innovando attraverso il Made in Italy e di questo ne siamo pienamente orgogliosi. Tutti gli introiti che abbiamo ricevuto dalle Tv li abbiamo investiti nuovamente in giovani italiani, questo è un modello da seguire. E' una politica che migliora il nostro calcio. Sostituire giocatori come Pirlo e Tevez è difficile, perché sono insostituibili, ma i nuovi arrivati sono da Juventus".



Allegri: "Abbiamo due sistemi di gioco consolidati, uno che ho ereditato, l'altro che abbiamo iniziato a provare l'anno scorso con ottimi risultati. L'importante è iniziare e farlo bene. Negli ultimi quattro anni abbiamo fatto grandissime cose, si è scritto la storia della Juventus. Abbiamo nuovi obiettivi da raggiungere, altre squadre si stanno rinforzando. La Juventus sta cambiando pelle, grazie al lavoro della società, abbiamo inserito nuovi giovani. Alla fine del mercato potremmo trovare una rosa con almeno 10 giocatori nati tra il '91 ed il '96, un lavoro che va verso la direzione giusta".



Marotta: "Sappiamo che dobbiamo completare la rosa, siamo al lavoro per questo"



Cosa perde la Juventus senza Pirlo? "E' stato un grandissimo giocatore, il calcio italiano perde tantissimo. Ha fatto una scelta di vita, mi ha fatto molto piacere incontrarlo di nuovo, gli auguro il meglio dalla nuova avventura".

Diretta conferenza stampa Massimiliano Allegri e Beppe Marotta

15.45 - Conferenza stampa visibile anche su Mediaset Premium e Sky

Potrete assistere alla conferenza stampa anche attraverso le due pay tv.



15.20 - Presenti anche i Nazionali

Juventus quasi al completo a Vinovo, mancano solo Coman, Pereyra ed Isla, che sono stati impegnati con le rispettive Nazionali. Marchisio ha smaltito la febbre ed è rientrato in gruppo.



14.45 - Juve, trovato l'accordo per Draxler

Secondo SportMediaset, la Juventus avrebbe trovato l'accordo con lo Schalke 04 per Julian Draxler, ma il primo obiettivo resta Götze.



13.58 - Andrea Pirlo in visita a Vinovo.

Nel primo giorno di ritiro il centrocampista Andrea Pirlo ha fatto visita ai suoi ex compagni, il regista si è trasferito al New York.



Benvenuti alla diretta live della conferenza stampa di Massimiliano Allegri e Beppe Marotta.

Alle 16 l'allenatore ed il direttore generale della Juventus prenderanno parola per presentare quella che sarà la prossima stagione 2015/2016.

Saranno diversi i temi trattati dai vertici bianconeri, potrebbe infatti trapelare qualche notizia di calciomercato. 

Ad esempio potrebbero essere svelate le ultime su Arturo Vidal, oramai ad un passo dal Bayern Monaco, e cercare di intuire i piani della società per il possibile sostituto, da Götze a Julian Draxler.

Oltre a ciò, dopo le presentazione dei nuovi acquisti Dybala, Khedira, Mandzukic e Zaza, la Juventus potrebbe regalare un giorno di gloria anche alla propria guida tecnica che ha rinnovato con i campioni d'Italia fino al 2017.

Insomma saranno numerose le curiosità, da oggi inizia praticamente una nuova stagione ed i tifosi della Vecchia Signora non vedono l'ora, così come la squadra, di ritornare sul campo verde da gioco e raggiungere i propri obiettivi.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto