La rosa della Juventus è ormai pronta al 90%, il Calciomercato è quasi concluso e, a scanso di stravolgimenti dell'ultimo minuto, mancano soltanto due tasselli per completare la rosa che sarà nella stagione 2015/2016: un trequartista e o un difensore o un esterno d'attacco. Andiamo a vedere la situazione trequartisti aggiornata a metà luglio.

I trequartisti sull'elenco della spesa della Juve

Ozil: il centrocampista tedesco da anni si lamenta dell'utilizzo che Wenger ne fa all'Arsenal.

Nonostante il forte esborso per strapparlo al Real Madrid (ben 50 milioni) due anni fa, Wenger gli ha sempre imposto un ruolo che non tanto gli si addice, quello di esterno offensivo nel 4-2-3-1, mentre lui è un trequartista naturale. Per questo motivo, viste le frizioni con il suo coach e l'interessamento della Juve con Allegri che lo piazzerebbe esattamente dietro le due punte, Ozil sembrerebbe intenzionato ad accettare la corte della Juve.

Wenger però non ci sta, e proprio ieri in fase di conferenza stampa si è arrabbiato non poco con i cronisti che lo incalzavano su una possibile cessione. Alla fine Wenger potrebbe cedere, ma solo in cambio di un suo vecchio pallino: Vidal. La trattativa sembra comunque destinata a durare ancora fino alla fine del mese di luglio. Ricordiamo infine che la trattativa è favorita anche dallo sponsor di Ozil, l'Adidas, sponsor anche della Juve.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato



Oscar: il brasiliano del Chelsea è quasi definitivamente sfumato. Mourinho ha incontrato nei giorni scorsi il calciatore e i suoi procuratori, garantendogli centralità nel suo progetto. Insomma, Oscar sarà titolare nei Blues e non ha intenzione di cederlo. Discorso concluso, a meno che la Juve non sia disposta ad inserire Pogba nella trattativa, ma sembra piuttosto fantacalcio.

Gotze: la Juve è disposta a trattare a cifre molto più basse dei 50 milioni richiesti inizialmente dal Bayern.

Guardiola tentenna, ma l'inserimento dell'Atletico Madrid potrebbe far scattare un'asta che alla Juve non conviene.

Isco: Benitez gli ha garantito più spazio quest'anno e dunque, a meno che la Juve non volesse inserire una contropartita (Bonucci, Vidal o Pogba), lo spagnolo non si muove da Madrid.

Jovetic: il costo di circa 18-19 milioni è sostenibile per la Juve, ma solo dopo la cessione di Llorente e se altre priorità, come Ozil o Cuadrado, dovessero sfumare. In vantaggio c'è l'Inter, ma se Jovetic restasse ancora sul mercato a metà agosto, la Juve potrebbe tentare la zampata.



E se anziché un trequartista, la Juve prendesse un esterno?

Cuadrado: il colombiano ex Fiorentina oggi è un po' più vicino alla Juve. Dopo alcuni giorni in cui Mourinho ha negato la sua cessione, nella giornata di ieri il Chelsea ha trovato un accordo con il Barcellona per l'acquisto di Pedro per 30 milioni di euro. Pedro ricopre il ruolo di Cuadrado (che attualmente non è nemmeno titolare) e per questo il suo arrivo aprirebbe ad una cessione del colombiano.

Se la Juve accettasse di pagare subito i 25 milioni richiesti dal Chelsea, lo porterebbe a casa senz'altro; se però i bianconeri prendessero il trequartista, non avrebbero i soldi necessari e proporrebbero un prestito con obbligo di riscatto per il prossimo anno. In questo caso la trattativa verrebbe rinviata di qualche settimana.

Salah: definitivamente sfumato l'ex viola. Visti i problemi pregressi con la Fiorentina, la Juve già si era temporaneamente ritirata dall'affare. Oggi però la dirigenza viola ha chiesto al Chelsea, in cambio della promessa di non denunciare il comportamento antisportivo di Salah, di non venderlo in Italia. Dunque niente Juve, ma anche niente Inter o Roma.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto