Risolto l’affaire Gomez, che ha visto la cessione del Panzer, seppur in prestito ai turchi del Besiktas, la Fiorentina deve muoversi nel mercato in entrata. In attacco restano caldi i nomi di Mattia Destro e Fabio Borini per sostituire il tedescone. Sembra spegnersi la pista Liajic, mentre torna vivo il nome di Calleri, dato come nuovo Tevez. Si muoverà dall’Argentina solo per 6-7 milioni. Nel reparto difensivo arriva una conferma a sorpresa, quella di Facundo Roncaglia. Il roccioso difensore, partito bene tre anni fa, ma calato in quanto a prestazioni, piace a Paulo Sousa che ha stoppato la trattativa francese col Marsiglia.

Si segue ancora Astori anche se i sette milioni chiesti dal Cagliari sembrano troppi. Resta da vedere anche l’interesse dello stesso giocatore che è stato inserito anche in trattative con altre società.

Sono spuntati oggi i nomi di Andreolli e Juan Jesus dell’Inter, che però restano soltanto voci per adesso. Pista più concreta è invece quella che porta ad Andreu Fontàs, ex giovanili del Barcellona, messo nel mirino da Pereira. Per la Viola, l’obiettivo primario è quello di trovare un sostituto di fascia medio-alta per sopperire alla mancanza di Savic.

Il centrocampo gigliato invece è il reparto “quasi” pronto. Infatti, lo staff è alla ricerca veloce di un ultimo innesto per iniziare a lavorare. Restano in standby Wallace, poiché il Gremio sta alzando il prezzo e Inler che non convince per età e contratto.

Ieri, Andrea Della Valle ha raggiunto personalmente Firenze per partecipare al Consiglio di Amministrazione, a differenza di quanto si pensava, visto che era prevista una videoconferenza. Lo ha fatto per mettere del pepe al mercato e per rassicurare gli animi societari dopo le ultime vicende.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Fiorentina Calciomercato

Uscendo dalla riunione ha dichiarato ai giornalisti presenti che domenica, dopo Fiorentina-Barcellona, parlerà. Chissà se annuncerà qualche colpo a sorpresa. O meglio come avrebbe detto il grande Maurizio Mosca, il “Bombone” che servirà a risollevare gli animi dei fiorentini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto