Un tempo per parte: domina nei primi 55 minuti il Napoli che avanza con 2 gol di Gonzalo Higuain, ma la Sampdoria non molla e riesce a ribaltare il tutto con 2 soli tiri, sfiorando addirittura la vittoria. Sarri ripropone Hysaj sulla sinistra, lasciando  Ghoulam in panchina, preferendo in attacco Callejon a Mertens. Zenga si affida all'esperienza di Palombo e alla tecnica di Soriano.

Gonzalo Higuain fa per due

Come contro il Sassuolo, il Napoli parte forte trovando subito il gol con Gonzalo Higuain.

Pubblicità
Pubblicità

Insigne ubriaca Cassani e serve il numero nove azzurro che deve soltanto segnare. Dopo poco, Insigne prova un'azione personale trovando un palo pieno, Viviano trema e si aspetta una brutta serata per la Sampdoria. Il Napoli gioca bene, ottimo palleggio, e la Sampdoria non riesce a trovare la misura contro gli azzurri che pressano alto e non concedono spazi. Infortunio per Coda, entra Zukanovic. Poco dopo, Insigne trova quasi il raddoppio superando Cassani e sfiorando il palo, passa poco e ancora il numero 24 azzurro serve una palla invitante a Callejon che non riesce a colpire il pallone.

Pubblicità

La Sampdoria ci prova con palle lunghe su Eder e Muriel che purtroppo non riescono a trovare la porta, ma nemmeno il tempo di cambiare il gioco, che il Napoli raddoppia con un passaggio di Allan che serve Higuain: l'argentino incrocia bene ed esulta, Viviano non può nulla.

Tutto in un solo minuto

Nel secondo tempo ripartono gli stessi 22, il Napoli ricomincia come ad inizio gara, ma con il passare dei minuti le squadre si allungano lasciando così spazio alla Samp che riesce a farsi vedere in zona offensiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A

Al 12' Fernando si lascia cadere in aria di rigore, l'arbitro fischia; rigore Samp che Eder non può sbagliare. Palla al centro, il Napoli spinge, perde palla e la Sampdoria pareggia ancora con il suo bomber, Eder. Il Napoli scompare e si vedono solo poche azioni personali che portano a 2 rigori non fischiati. Al 95', solo fischi per la squadra partenopea, anche se forse meritava di più. Insigne sicuramente il migliore in campo da parte degli azzurri, è sicuro che i tifosi lo sosterranno sempre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto