L'Istituto di ricerca politica e sociale Demos & Pi, in collaborazione con Coop, ha effettuato un'indagine denominata "Il tifo calcistico in Italia". La medesima ricerca è stata diretta da Ilvo Diamanti - Presidente e fondatore del suddetto ente - e condotta da Demetra nel periodo che va dall'8 al 10 settembre 2015. Sono molteplici gli elementi che vengono trattati. Noi decidiamo di mettere in luce quelli che a nostro avviso possono essere i più interessanti, e talvolta anche fonte di simpatici sfottò, fra e per gli amanti di questo sport.

L'evoluzione del tifo in questo Paese e la tipologia dei supporter

"Lei è tifoso di calcio?". Il 40% ha risposto di . Percentuale identica a quella dell'anno scorso, per un "trend" che dunque non subisce alcuna variazione. Tuttavia, dal 2009 al 2013 v'è stato un calo vertiginoso dei tifosi di questo sport nella nostra Nazione: si è infatti passati dal 56 al 36 percento. Per avere un aumento bisognerà aspettare il 2014, con un + 4% che rimane tale quest'anno.

Agli intervistati è stato poi chiesto quale modello di tifosi si ritenessero, su una scala da 1 a 10. Il 47%, quindi la maggioranza, si è definito "militante"; il 30% "caldo" e il 23% "tiepido". Confrontando i numeri percentuali emersi quest'anno con quelli degli scorsi, si può denotare come la parte più intesa e incandescente del tifo sia in netta crescita rispetto ai precedenti, specie rispetto al 2014; d'altra parte, però, la sezione di tifo più moderata è in diminuzione soprattutto al cospetto dell'anno scorso, e analogamente a quelli passati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Inter

Ma gli italiani quale squadra tifano?

Ebbene, la domanda cui più di tutte interessa la risposta è indubbiamente la seguente: "Nazionale a parte, per quale squadra fa il tifo?". Il 35% degli interrogati ha espresso la propria preferenza dicendo "Juventus". La Vecchia Signora consolida dunque la sua più che ottima base di fedeli. La tendenza positiva, in costante crescita, vede la società bianconera aumentare i propri sostenitori del 4% rispetto al 2014 e del 5% rispetto al 2013.

Segue, seconda con il 17%, l'Inter, che perde un punto percentuale rispetto all'anno scorso. Terzo il Milan, col 14%, il quale però decresce del 3% rispetto agli ultimi due anni. Ci sono poi il Napoli col 10%, la Roma con il 7%, la Lazio con il 3% e la Fiorentina con il 2%. Il restante 12% ha manifestato di appartenere ad un'altra squadra.

E la squadra più antipatica?

A precisa domanda (C'è una squadra che le sta particolarmente antipatica?

Se sì, ci può dire quale?, ndr) il 43% risponde Juve. Seguono Inter e Milan, rispettivamente con il 24 e l'11 percento. Fuori dalla "lista nera" ci sono Roma, con il 10%, e Napoli con il 6%. Il rimanente 6% ha detto un'altra squadra.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto