Il sabato di Premier League si apre con uno dei derby più avvincenti di sempre: Chelsea-Arsenal. La stracittadina londinese arriva dopo cinque giornate e già si presta ad essere uno scontro decisivo per entrambe le squadre. I Blues hanno bisogno di fare punti in campionato dopo un inizio catastrofico ma con alle spalle la vittoria per 4 a 0 sul Maccabi Tel Aviv in Champions che ha riportato fiducia e morale alla squadra per affrontare questo derby nel migliore dei modi.

I Gunners, invece, allo Stamford Bridge cercheranno di riprendersi dopo il passo falso di mercoledì contro la Dinamo Zagabria, e di puntare alla terza vittoria consecutiva in campionato. 

Chelsea

Dopo settimane turbolente che hanno riempito le pagine dei tabloid inglesi, dal caso Carneiro fino alla presunta lite tra Diego Costa e John Terry, in casa Chelsea si comincia a respirare aria fresca grazie soprattutto alla vittoria sul Maccabi.

Mourinho e Cahill in conferenza stampa si dicono fiduciosi nella vittoria di oggi ma non sottovalutano l'Arsenal nonostante la brutta prestazione in Croazia. Non dovrebbero esserci dubbi sulla formazione, tornerà titolare Terry - considerato insieme ad Ivanovic in gran parte responsabile del pessimo inizio di stagione del Chelsea - mentre a coprire il ruolo degli infortunati Willian e Pedro, ci sarà Ramires a dare più  solidità alla squadra.

In attacco spazio di nuovo a Diego Costa alla ricerca del secondo gol in campionato dopo essere entrato nel tabellino marcatori in Champions. 

Arsenal

L'Arsenal arriva a questo match pronta per riscattarsi. Se la Champions non è cominciata nel migliore dei modi, i risultati in campionato dicono ben altra cosa: quarto posto in classifica a pari punti con lo United (10pt) e con due vittorie consecutive a cui cercare di dare continuità oggi.

Arsene Wenger, in larga parte considerato responsabile per la sconfitta di Champions a causa di alcune sue scelte di formazione, si affiderà ai suoi giocatori migliori, Ramsey, Ozil e Sanchez, per trovare i tre punti. Unico dubbio rimane l'attacco, ballottaggio tra Giroud e Walcott con quest'ultimo che sembra avvantaggiato per la maglia da titolare, complice anche la buona prestazione condita con gol di mercoledi. 

Cech

Ci sarà anche del romantico nella sfida di oggi allo Stamford Bridge per il ritorno di Cech da avversario.

Non è la prima volta che il portiere ceco ritrova i suoi ex compagni: la prima fu il 2 agosto, alla prima partita ufficiale della stagione, quando l'Arsenal conquistò la Community Shield a Wembley ai danni prorpio del Chelsea, con una vittoria secca per 1 a 0. Tornerà da leggenda oggi in quello stadio che è stato suo per undici anni ma nessuno spazio per i sentimenti durante la partita come ha detto lo stesso Mourihno. " Sarà un avversario, se vorrà venire negli spogliatoi nel dopo partita sarà ben accetto, ma nei 90' sarà solo un avversario", le parole dello Special One alle domande sul suo ex portiere. 

Nelle cronache pre gara c'è spazio anche alla rivalità che da anni vi è tra i due tecnici.

Da ultimo il famoso episodio del faccia a faccia dell'anno scorso che per poco non arrivava alle mani. Entrambi non hanno voluto parlare di quell'episodio né dei rapporti intercorrenti fra i due, preferiscono parlare della partita come giusto che sia. Si da la possibilità alla stretta di mano ma si tratterà sempre di un grande forse. In fondo questo è Chelsea - Arsenal, molto più di un derby.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto