In casa Juventus, all'indomani della splendida vittoria contro il Siviglia, si pensa al match di domenica prossima contro il Bologna, pienamente convinti di dover ripartire in campionato con la stessa determinazione e sicurezza visti mercoledì in Champions. La situazione di classifica non è affatto compromessa e, considerando l'estremo equilibrio di queste prime sei giornate, ci sono tutte le premesse per risalire in fretta verso le posizioni alte della graduatoria.

Il dilemma, legato alla formazione da schierare nella sfida contro gli emiliani di domenica prossima, se schierare ancora una volta il 4-3-3 oppure se tornare al 3-5-2; probabile, inoltre, che Allegri possa affidarsi ad un marcato turn over per far riposare quei giocatori che hanno più minuti nelle gambe.

Formazione Juventus, domenica 4 ottobre: Allegri dovrebbe fare turnover

Domenica contro il Bologna (allo Stadium, inizio alle ore 18) saranno ancora assenti Mandzukic, Marchisio e Sturaro.

Attualmente, l'ipotesi più probabile è una riconferma del 4-3-3 con Buffon tra i pali e centrali Bonucci e Chiellini. Le novità arriverebbero dalle corsie esterne dove Padoin potrebbe occuparsi della fascia destra e Alex Sandro di quella sinistra. A centrocampo, dovremmo ritrovare Hernanes e Pogba con il probabile rientro dal primo minuto di Lemina: non è da escludere, però, che Allegri possa riproporre dal primo minuto Khedira come playmaker ed impiegare i due mediani francesi come interni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

In attacco, dovrebbe essere Zaza ad agire come punta centrale, con Morata e Cuadrado come esterni offensivi: anche qui, è possibile che il tecnico bianconero possa decidere di far riposare il colombiano, mettendo dentro dall'inizio Roberto Pereyra.

Juventus-Bologna: out l'ex Giaccherini, Delio Rossi con il 4-3-3

Per quanto riguarda il Bologna, Delio Rossi dovrà rinunciare a Donsah, Zuculini e all'ex di turno, Emanuele Giaccherini, alle prese con fastidi muscolari. La formazione emiliana dovrebbe schierarsi con Mirante tra i pali (anche lui ex bianconero); Ferrari, Oikonomou, Rossettini e Masina a comporre la retroguardia; in mediana dovrebbero agire Taider, Diawara e Pulgar; tridente offensivo composto da Brienza, Destro e dal bomber francese Mounier.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto