La Juventus non sa più vincere, o comunque non sa più farlo con la continuità di una squadra che ambisce a conquistare il titolo, e non è un caso che le mancate vittorie siano sempre accompagnate dalle prestazioni sotto tono di Paul Pogba. Proprio lui, mister 100 milioni di euro, che ha ereditato quest'estate la maglia numero 10 da Carlitos Tevez, e che adesso non riesce più a prendere in mano il centrocampo della squadra come ha saputo fare negli ultimi tre anni, diventando uno dei centrocampisti più forti del pianeta.

La gara contro l'Inter ha messo in evidenza tutte le pecche di una squadra che ha smarrito la confidenza con il goal, fallendo occasioni propizie in serie, ma che ha perso anche la proverbiale solidità a centrocampo, che è stato il proprio marchio di fabbrica che ha caratterizzato la striscia vincente in campionato che ha fruttato 4 titoli consecutivi.

Non è un caso neanche che Allegri abbia deciso, nel match clou contro gli storici rivali nerazzurri, di fare accomodare in panchina i due attaccanti acquistati in estate, che avrebbero dovuto non far rimpiangere l'addio di Tevez.

Sia Mandzukic che Dybala non hanno messo in mostra doti da leader, il primo perché forse non lo è mai stato, il secondo perché ancora troppo giovane e inesperto per essere un punto di riferimento di un top club.

Cercasidisperatamente l'erede di Tevez

E allora aggrapparsi solo alle reti di Morata può non bastare per continuare a rimanere protagonisti in Italia e in Europa, tenuto conto che mancano le soluzioni chirurgiche su calcio piazzato di Pirlo, che spesso negli anni passati sono state il grimaldello per sbloccare i risultati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus

Mancano le giocate di Tevez capace di trovare la rete in qualunque momento, o di creare quella superiorità numerica per creare le premesse per trovare la via del gol.

Il solo Cuadrado, che pare essere l'unico acquisto estivo azzeccato, con le sue serpentine che mettono in imbarazzo le difese, sembra avere le idee chiare e un ruolo definito nello scacchiere tattico di Allegri. Ma il colombiano non è un bomber e non lo è mai stato.

L'impressione è che la Juventus dovrà tornare sul mercato e fare la scorta di nuovi bomber già a gennaio per sperare di dare un senso a questa stagione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto