Il futuro di Giuseppe Rossi potrebbe essere fuori dai confini toscani. Il talentuoso attaccante della Fiorentina ha chiuso il girone di andata con il morale sotto i tacchi, complice una forma ancora molto precaria e i tanti infortuni che lo hanno colpito negli ultimi campionati. Il suo mercato, in ogni caso, è piuttosto movimentato. Per l'ex calciatore del Villareal c'è la fila. Il Genoa, infatti, avrebbe avviato i primi contatti con l'entourage del ragazzo per averlo a Gennaio e rinforzare il proprio reparto offensivo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Genoa

Su Giuseppe Rossi c'è anche il Bologna, che stuzzica non poco la fantasia dell'attaccante ma non va trascurata l'ipotesi di un ritorno in Liga dove Betis Siviglia e Real Sociedad sarebbero pronte ad accoglierlo a braccia aperte.

Un futuro da scrivere per Giuseppe Rossi, coi colori violi sempre più distanti. Situazione in evoluzione, il Genoa (e non solo) ci pensa e il mercato si scalda. 

Suso primo rinforzo offensivo 

Suso lascia il Milan e accetta la proposta del Genoa per tornare protagonista e aiutare la squadra rossoblu a conquistare la salvezza. L'attaccante dei rossoneri è passato al grifone con la formula del prestito e resterà in Liguria almeno fino al termine della stagione. Lo spagnolo ha depositato la firma sul contratto nelle scorse ore, che prevede bonus legati alla valorizzazione che il Milan verserà nelle casse del Genoa nel momento in cui il classe 1993 totalizzerà un certo numero di presenze da ora fino alla fine del torneo. Approdato in Italia nel Calciomercato invernale dello scorso anno, Suso non è riuscito ad emergere nè con Inzaghi nè con Mihajlovic.

I migliori video del giorno

Adesso l'opportunità di dimostrare il suo valore con la casacca del grifone indosso: gli scettici lo attendono al varco.

Intanto il presidente Preziosi risponde alle proteste della tifoserie organizzata del Genoa: "Non cambio allenatore, usciremo da questa situazione insieme. La contestazione? I tifosi se la prendono coi giocatori che non c'entrano nulla ma non mi sembra corretto, quando le cose vanno male è troppo facile criticare".