C'erano anche molti tifosi bianconeri tra coloro che, dopo la sconfitta per uno a zero contro il Sassuolo, criticavano duramente l'allenatore Massimiliano Allegri. Il mister era stato il primo degli imputati per il brutto momento della Juventus. Dalla rete di Juan Cuadrado all'ultimo minuto nel derby, però, gli scenari sono cambiati in positivo e adesso i campioni d'Italia sono a soli tre punti dall'Inter capolista.

Mandzukic e Dybala reti pesanti, la difesa è tornata

I protagonisti della scalata bianconera verso la prima posizione sono stati senza ombra di dubbio Mario Mandzukic e Paulo Dybala.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Juventus

L'argentino ha iniziato a segnare con continuità, dimostrando di valere tutti i quaranta milioni pagati l'estate scorsa. Il croato, nonostante un inizio difficile, si è ritagliato un grande spazio e ora segna quasi sempre, oltre a lavorare per la squadra.

A parte gli ultimi minuti della sfida contro il Carpi, la difesa bianconera è tornata quella delle stagioni precedenti. Il trio azzurro ha dimostrato di essere ancora solido e competitivo, inoltre con un Gigi Buffon così si possono davvero dormire sonni tranquilli. Anche Daniele Rugani ha trovato finalmente il suo spazio, prima in Coppa Italia con il Torino, poi nell'ultima di campionato.

Il periodo brillante della Juventus potrebbe continuare dopo la sosta. Alla ripresa, infatti, c'è il Verona allo Stadium, con la squadra di Del Neri che non sta attraversando certamente un ottimo periodo. L'occasione per gli uomini di Allegri è ghiottissima per agguantare la vetta, considerando anche che dopo c'è la trasferta a Genova contro la Sampdoria.

I protagonisti della rimonta

Paul Pogba sta tornando ad essere il vero giocatore di alcuni mesi fa.

I migliori video del giorno

Dopo un inizio in salita, il francese sta trovando una buona forma fisica e anche la via della rete. Sami Khedira contro il Carpi ha giocato una buona gara, dimostrando le sue qualità, e a centrocampo ha dato un contributo importante. Mario Mandzukic è l'uomo in più, adesso è arrivato a quota sei centri in Serie A, prendendosi una bella rivincita verso quelli che lo avevano criticato a inizio stagione.