Parafrasando una famosa canzone di Roberto Vecchioni: fischi a San Siro. Sono quelli che si sono uditi ieri, domenica 13 dicembre, nel 'Tempio del calcio' dopo il pareggio del Milan contro il Verona ultimo in classifica. Un deludente risultato che fa il paio con il precedente pareggio contro la penultima in classifica, il Carpi. I rossoneri sono riusciti ad andare in vantaggio con un gol dell'attaccante colombiano Carlos Bacca, su assist del compagno di reparto Luiz Adriano.

Il Verona intraprendente è riuscito però a trovare il pareggio poco dopo, grazie a un atterramento in area di Alex. Peraltro anche espulso come ultimo uomo. Dal dischetto Luca Toni ha siglato il secondo gol in campionato. I rossoneri hanno attaccato a testa bassa, senza riuscire a trovare un nuovo vantaggio. Il gol di Bacca, tuttavia, non ha solo portato illusioni ai rossoneri. Bensì, ha anche evidenziato uno spogliatoio non proprio affiatato. Vediamo perché.

Quasi nessuno si avvicina a Bacca dopo il gol

Il gol del momentaneo vantaggio dei rossoneri è stato, come detto, siglato dal colombiano Carlos Bacca. Al suo settimo gol in campionato. Un destro nell'angolino quasi a ridosso del dischetto dell'area di rigore, grazie a un assist dell'attaccante brasiliano Luiz Adriano. Bacca ha esultato come suo solito, ponendosi in ginocchio con le mani levate al cielo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Milan

In segno di ringraziamento. Tuttavia, come ha evidenziato Libero, quasinessuno gli si avvicina, come in genere fanno sempre i calciatori quando un compagno di squadra segna. Anzi, dato il momento difficile del Milan, l'esultanza avrebbe dovuto essere particolarmente sentita. E invece, ad avvicinarsi al colombiano è stato poco dopo solo il terzino sinistro De Sciglio.

Rabbia di Mihajlovic a fine gara

Spogliatoio spaccato o semplice pigrizia dei compagni di squadra?

Il nervosismo si è poi protratto a fine gara, quando il tecnico dei rossoneri, Sinisa Mihajlovic ha esternato la propria rabbia ai microfoni. Parlando di nuovi errori arbitrali e recriminando per due gol regolari non dati e un rigore non fischiato. Ha anche polemizzato proprio con una ex bandiera del Milan, Billy Costacurta, ai microfoni di Sky Sport. Insomma, al Milan le tinte nere, per ora, sembrano prevalere su quelle rosse.

Arriveranno rinforzi a gennaio?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto