I tifosi del Lecce a Pagani saranno numerosi. L'apertura della trasferta anche ai non tesserati, grazie alla formula "porta un amico", ha senza dubbio agevolato l'affluenza di spettatori nel settore ospiti, che probabilmente sarà occupato da un folto gruppo di tifosi leccesi. Vi diciamo in esclusiva che la prevendita al venerdì si è conclusa con 60 biglietti venduti. È facile immaginare che, considerando che manca ancora tutta la giornata di sabato per acquistare il tagliando valido per assistere al match, questo numero salirà fino a superare probabilmente il centinaio di tifosi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie C

Un numero abbastanza alto se si considera che finora le 100 unità in trasferta erano state superate soltanto nelle gare di Melfi, con poco più di cento sostenitori al seguito dei giallorossi e di Matera, quando si presentarono oltre 200 tifosi del Lecce.

Il Lecce si prepara alla partita

Il Lecce recupera il difensore Alessandro Camisa, ma sarà difficile per Braglia dover scegliere tre difensori nel suo 3-4-3 ideale, visto che anche Freddi, Cosenza e Abruzzese si sono comportati molto bene nel big match contro il Messina, facendo rischiare praticamente pochissimo al numero uno giallorosso, Filippo Perucchini. Dovrebbero comunque essere abbastanza sicuri di scendere in campo sia Freddi che Abruzzese. Si ha, dunque, un dubbio in difesa, tra Cosenza ed il rientrante Camisa. Altro dubbio a centrocampo, dove De Feudis è assente ed accanto a capitan Papini dovrebbe essere schierato Salvi, che si è ben comportato nella gara contro il Messina. In ballottaggio per un posto da titolare, però, c'è anche il giovane Pessina.

Sugli esterni, confermati Legittimo e Lepore. In attacco, conferme per il tridente che dà l'impressione di essere sempre più amalgamato: Surraco, Moscardelli e Curiale.

I migliori video del giorno

Proprio grazie ad una ripartenza e ad una bella azione di Curiale, poi conclusa da Surraco, il Lecce è passato in vantaggio nell'ultima gara. Dunque, conferme per i fedelissimi di Braglia, da Moscardelli a Surraco, da Perucchini a Legittimo, da Lepore a Papini, senza dimenticare Abruzzese, che è tornato ad essere un calciatore molto importante per il Lecce.